Outlander,  Stagione 1

Sam Heughan & Caitriona Balfe parlano dei fans, di Outlander e del Gaelico

Outlander ha portato all’ attore scozzese Sam Heughan e all’attrice irlandese Caitriona Balfe enormi seguiti di fan – che si definiscono rispettivamente Heughligans e Caitriots – da tutto il mondo dopo essere stati presi nello show, grazie al grande successo dei libri della scrittrice americana Diana Gabaldon, inizialmente ambientati nelle Highlands. Più di 25 milioni di copie dei libri di  “Jamie e Claire” sono stati venduti fino ad oggi.

Heughan sbalordito dai fans che si presentano sul set

Schermata 2014-03-11 alle 21.48.53Heughan e Balfe hanno detto che sono rimasti sbalorditi quando più di 2000 fan di Outlander sono arrivati ​​alla loro prima uscita pubblica insieme a Hollywood. Heughan, 33 anni, ha detto di aver preso un impegno a lungo termine con Outlander, ed ha dichiarato:

“Siamo in un po’ in una sorta di “bolla” qui in Scozia, ma siamo andati a Los Angeles per un fan event e avevamo sentito che avevano venduto circa 2000 biglietti. Siamo arrivati ​​e siamo stati trattati un po’ come delle rock star dato che ci hanno dovuto far entrare dal retro dell’edificio e la gente era in fila dalle 6 del mattino per entrare.
Non credo che i fans siano ossessionati da me, ma sono ossessionati da Jamie Fraser, è un grande personaggio. Non sapevo del fanbase quando mi hanno scelto per il ruolo. Ma sono stati tutti molto di supporto. Ci si sente come se fossimo saliti su questo ottovolante e ancora non ne fossimo scesi. C’è così tanto nello show – romanticismo, avventura, soprannaturale, e tutto il lato storico con la strada verso Culloden. E’ stato molto divertente, anche se tutta l’esperienza in America ci ha fatto aprire gli occhi, ma è stato bello vedere la reazione dei fans e la trepidazione che c’è già”.

Caitriona Balfe ha aggiunto:

“Non avevo una vera idea di quanto grande fosse la serie di libri e quanto grande fosse il fanbase quando ho provato per il ruolo con Sam. Ci ha sopraffatto, ma è stato bello sapere che così tante persone stanno seguendo e sostenendo la serie. L’evento a Los Angeles è stato semplicemente pazzesco. Niente di niente era stato ancora mostrato [di Outlander] a quel punto. E ‘stato incredibile avere tutte quelle persone così entusiaste quando avevamo girato solo quattro episodi fino a quel momento.

Catherine Mason, direttore e manager dell’ Historic Scotland, ha detto che c’erano state “grandi discussioni” sull’opportunità di chiudere il castello – che non è mai stato di solito chiuso per produzioni cinematografiche o televisive- per due periodi distinti di riprese.

Ha aggiunto:

“E ‘successo tutto molto in fretta. Ne ho sentito parlare in estate e avrebbero girato qui ad ottobre. Alcuni degli abitanti del luogo non erano d’accordo subito, ma finché la gente poteva avere accesso almeno alla parte esterna dei terreni per fare la passeggiata con il loro cane allora erano a posto. Siamo in grado di chiudere il castello, ma non possiamo chiudere i terreni per via del ‘diritto di passaggio’ che è legge in Scozia. Abbiamo molto interesse da parte dei fans di Outlander. Le notizie sono ovunque su Twitter ed è folle. Vengono qui ogni giorno. Una donna è volata qui da San Francisco solo per vedere il castello un paio di settimane fa.”

“Le locations sono meravigliose” – Sam Heughan

Sebbene la locations usate da Outlander sono state in gran parte tenute segrete, il cast e la troupe hanno fatto visita anche a Falkland e Culross, così come a Loch Rannoch, nel Perthshire.

Heughan ha detto:

“Tutte le location in cui abbiamo lavorato sono meravigliose. Sono effettivamente un po’ come un altro personaggio dello show. Diana ha detto che si è davvero innamorata della Scozia quando è venuta qui per farci visita e quando lo show sarà visto in giro per il mondo spera altre persone se ne innamoreranno. E’ davvero la prima produzione così grande che è stata girata in Scozia a questi livelli. Diana (Gabaldon) era qui poche settimane fa ed ha una piccola scena molto carina nella serie tv, che ha girato quando era qui. E ‘stato fantastico averla sul set e per tutti incontrarla. E’ stata fantastica nel rispondere alle domande e ci ha inviato molto materiale.”

L’uso del Gaelico nello show

Agli attori dello show viene insegnato a parlare gaelico – ma il pubblico sarà tenuto all’oscuro su ciò che stanno dicendo quando andrà in onda. I produttori hanno portato sul set esperiti di lingua Gaelica e dialetto Scozzese per garantire che Outlander, in parte ambientato durante la rivolta giacobita, sia il più autentico possibile. Ma hanno escluso l’uso dei sottotitoli, in un tentativo di rendere gli spettatori in sintonia con il personaggio femminile principale della trama, che viene inviata indietro nel tempo dalla seconda guerra mondiale ai primi anni del 18 ° secolo.

Heughan aggiunto:

Schermata 2014-03-11 alle 21.52.49“Il Gaelico è davvero una componente molto forte della serie e mi sono appassionato molto. I fans hanno abbracciato la cosa e sono alla disperata ricerca di qualunque cosa correlata ad Outlander. Sto interpretando un personaggio la cui prima lingua è il gaelico e viene utilizzato come vero strumento nello serie come lo è Claire, che è un personaggio inglese che si ritrova in un mondo scozzese dove tutti parlano una lingua straniera. E’ come un mondo alieno per lei, con un fuso orario diverso e il gaelico è utilizzato come strumento per separare lei da queste persone. Lo spettatore avrà lo stesso trattamento dato che non capiranno ciò che viene detto. Una grande parte della serie è in gaelico e Ron Moore, (produttore di Outlander), ha detto di non voler usare i sottotitoli, in modo che il gaelico possa essere usato proprio come strumento.
Ron è stato così entusiasta della Scozia – che sta veramente cercando di renderlo il più autentico possibile. Sua moglie Terry è una costume designer ed è andata proprio alle origini di tutto per procurarsi tutti i materiali ed i colori e come i kilt erano indossati a quel tempo. Si tratta di produzione su grande scala. Lo studio è un po’ come il paese delle meraviglie e oramai ci si sente un po’ come a casa. Ci sono così tanti laboratori dove le cose vengono costruite e distrutte tutto il tempo. Penso che abbiano fatto qualcosa come tipo 300 costumi nelle prime sei settimane.

Heughan, che ha ammesso di essersi dovuto colorare di rosso dei capelli per la parte, ha dichiarato:

“Sembra che io venga picchiato per tutta la serie. Ho centinaia di cicatrici nello show. Tutta la mia schiena ne è coperta. E’ davvero un po’ raccapricciante. Abbiamo girato una scena la scorsa settimana con delle comparse presenti e la gente è quasi svenuta quando le ha viste. Hanno un aspetto incredibile. “

Fonte: The Scotsman

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *