Edicola,  Recensioni,  Stagione 1

“L’edicola di OUTLANDER”: Recensioni estere dell’episodio 1×07 – The Wedding

Carissimi Outlanders, ritorna l’appuntamento con la nostra rubrica, “L’edicola di OUTLANDER”, creata allo scopo di fornire una sorta di rassegna stampa estera con le recensioni agli episodi di Outlander. Provenienti dai siti e giornali più influenti, questi estratti di recensioni (trovate il link alla recensione completa) possono darci un’idea di quale sia il grado d’interesse suscitato dalla serie tv creata da Ron D. Moore dopo la messa in onda di ciascun episodio.

Outlander 1x07 The Wedding

La narrazione inversa non era quello che mi aspettavo, ma ha servito lo scopo di confermare che il matrimonio si sarebbe svolto realmente. Coloro che non hanno letto i libri non sapevano fosse certo, e così la questione viene rimossa sin dal principio. E’ stata una mossa intelligente pur essendo un po’ stonata e seguendo un approccio diverso rispetto a quello che la serie ha avuto finora. Ancora più importante, non ha impedito lo sviluppo graduale del uh… “rendere ufficiale il matrimonio”.

Qualcuno potrebbe pensare che non fosse necessario trascorrere un intero episodio sulle nozze e un paio di round di sesso, ma la relazione di Jamie e Claire diventa la pietra angolare della storia. Se l’inizio fosse precipitoso e maldestro, il resto cadrebbe a pezzi o almeno diventerebbe meno interessante. Così, hanno preso il loro tempo con la storia.

Caitriona Balfe e Sam Heughan hanno una chimica elettrica. Se sentite un suono sibilante questa sera, sarà quello di tutti coloro che hanno visto l’episodio sventolandosi.

Balfe dovrebbe ottenere un premio per quell’espressione “Che cosa ho fatto?”. Anche chi ha avuto l’idea di quell’inquadratura alla “Signore degli Anelli” con Claire che raccoglie l’anello dovrebbe ottenere un premio. Era magnifica.

Non dimentichiamo i costumi. Il completo da matrimonio di Jamie era qualcosa che meritava seria attenzione, ma impallidisce in confronto all’abito di Claire. Quel vestito merita il proprio credito tra i titoli dello show. Terry Dresbach e il suo team hanno creato un abito bellissimo che ha completato e valorizzato il matrimonio. E’ da applausi a scena aperta. Inoltre, provoca bava alla bocca e voglia di allungare le mani.

IL VERDETTO
“The Wedding” ha aggiunto un nuovo livello romantico alla serie e ha più che mantenuto le allusioni su Claire e Jamie presenti nel materiale promozionale. Inoltre, ha innalzato la posta in gioco dal momento che Claire ora ha dei legami giuridici per il XVIII secolo.

VOTO: 8.8 GREAT

L’episodio di Outlander di questa settimana è stato piccante, dolce, e tutto ciò che vi è compreso nel mezzo.
+ L’episodio più sexy trasmesso in televisione quest’anno.
+ Splendidi costumi
– La narrazione inversa era un po’ stridente.

Amy Ratcliffe – IGN [Full Review]

***********

“The Wedding” purtroppo compie un passo indietro in termini di qualità e progressione dei personaggi.

…Sembra che questa ora di televisione dovesse essere qualcosa di grandioso. Invece, è sembrata mediocre in tutto dagli sguardi bramosi di passione agli atti sessuali troppo stilistici.

Questo non vuol dire che la chimica di Balfe e Heughan (Jamie) sullo schermo sia scarsa. Al contrario, la relazione sentimentale di Jamie e Claire è totalmente credibile, ma la sua rassegnazione e agitazione sull’infrangere i suoi voti coniugali con Frank non trapela. Anche alla fine della puntata, quando Claire prende l’anello di Frank alla “Frodo Baggins”, si sente come se lo show abbia già dimenticato il povero Frank indietro nel ventesimo secolo. Abbiamo bisogno di una connessione più forte nei confronti del nostro brillante storico inglese se dovremo comprendere Claire nella sua posizione attuale.

L’altro problema è con Jamie. Prima di tutto, va detto che Sam Heughan sta facendo un lavoro fantastico nell’interpretare il bel scozzese con un passato travagliato. Non è mai troppo scontroso e il suo scambio di battute provocanti con Balfe sono superbe. I problemi nascono dal personaggio di Jamie, non l’attore. E’ davvero troppo come il vostro prototipo di “principe affascinante” che si trova in qualsiasi fiaba classica. Lei dovrebbe sentirsi intrappolata tra due “grandi amori”, ma perché dovremmo provare pena per lei?

Moore e il suo team hanno fatto un lavoro solido dandoci scorci del rapporto di Frank e Claire in passato, ma devono essercene di più. Se ci fossero più flashback che caratterizzano Frank, allora forse ci sarebbe una maggiore comprensione dello sconvolgimento emotivo di Claire, mentre è stata costretta a sposarsi nel 1743 in Scozia. In caso contrario, tutto ciò che vediamo è Claire che ha del grande sesso e beve whisky con il suo nuovo bellissimo uomo. Anche in questo caso, dov’è il dilemma?

Forse c’è una sottigliezza in questo episodio che elude tutti tranne i lettori dei libri e si farà conoscere ampiamente nei prossimi episodi; tuttavia, dal momento che Tobias Menzies è stato così dinamico nell’episodio della scorsa settimana, “The Wedding” sembra impallidire al confronto. Questo evento necessitava di un’ora intera? Su una nota più positiva, Outlander continua ad essere una serie piacevole su cui sintonizzarsi ogni Sabato e il finale di metà stagione dovrebbe garantire della grande televisione. E’ un peccato che dovremo aspettare fino al 2015 per ottenere gli altri otto episodi.

David Griffin – SCREEN RANT [Full Review]

**********

Sarebbe fin troppo facile definire Outlander il “Game of Thrones per signore”, ma una tale descrizione sarebbe riduttiva e offensiva per le persone che fanno e guardano lo show. Outlander è per chiunque, e la televisione specifica-per-ciascun-sesso non è una cosa, o meglio non è fatta solo per essere una cosa che mette in scena i presupposti socialmente costruiti sull’identità sessuale. Credo sia giusto dire che Outlander è “per le donne”, nel senso che dà alle donne qualcosa che serie tv drammatiche più prestigiose non danno: il diritto di guardare. Lo show -attraverso la sua scrittura e regia- privilegia lo sguardo femminile (eterosessuale) in un modo che la televisione spesso non consente. E l’episodio di questa settimana rende ciò esplicitamente evidente con quelle che sono alcune delle scene più sexy della tv di questa estate.

…A Claire è piaciuto [il sesso]. Perché lei è una donna umana con desideri umani, qualcosa che gli uomini delle Highlands scozzesi non sembrano capire, ma qualcosa che anche la televisione non sempre capisce. Lo sguardo maschile aggressivo di Game of Thrones e -Mad Men, True Detective, House of Cards e persino True Blood – nasce dal presupposto fuorviante che le donne non cercano emozioni sessuali dalla televisione. E tutto torna al Patriarcato che racconta le donne non dovrebbero desiderare troppo il sesso.

Outlander critica questo, permettendo a Claire di esplorare le proprie fantasie sessuali. Più tardi nell’episodio, chiede a Jamie di spogliarsi. Rievoca una certa scena di Daenerys-Daario in GoT, ma Outlander lascia Claire indugiare più a lungo. Lei ruota intorno a Jamie lentamente, e la telecamera segue, adottando il punto di vista dello spettatore femminile. E’ una delle manifestazioni più evidenti dello sguardo femminile che ho visto in televisione da un bel po’ di tempo. Outlander autorizza sessualmente Claire, e per il modo in cui la serie ci consente di sperimentare intimamente tutto ciò che Claire sperimenta,  invita anche gli spettatori nell’irresistibile arte erotica. Solo con Outlander, non sono solo gli uomini etero ad ottenere l’invito.

Osservazioni sparse:

-E’ valsa la pena aspettare!

-Sì, altre cose accadono oltre al sesso. Ma onestamente, queste altre cose sembrano filler.

-Qualcun altro ha odiato la frangetta tirata indietro di Jamie tanto quanto me?

-Dougal, STOP.

-Nella prima scena di sesso, era così tremendamente ovvio che questa fosse la prima volta di Jamie. Dal suo completo smarrimento sul cosa fare con le mani al fatto che è durato circa 90 secondi, è stato imbarazzante e perfetto.

-Detto questo, i grandi miglioramenti che Jamie fa nei due round successivi sono piuttosto impressionanti.

-La scena super-illuminata del matrimonio era incredibilmente dozzinale, ma ci passerò sopra perché Claire era meravigliosa.

Kayla Kumari UpadhyayaA.V. CLUB [Full Review]

***********

Nell’episodio vediamo tre separati atti d’unione sessuale/d’amore tra Claire e Jamie, e ognuno di loro salda la loro unione coniugale in modi diversi. La prima unione fisica si verifica dopo che hanno imparato a conoscersi reciprocamente attraverso ore passate a parlare della propria storia famigliare… E’ un po’ come la versione del XVIII secolo dello “speed-dating”. L’imbarazzo è palpabile e consumano whisky per allentare la tensione. I loro brindisi sono formali mentre Claire si scola i suoi bicchieri.

Questa scena mostra una dinamica insegnante-studente, che è carico di responsabilità, ma i risultati producono più di questo. Claire inizialmente sembra trattenersi… portando a termine il suo “dovere coniugale” con coraggio e sicurezza… ma non si aspettava di trovare “piacere” e sentire la forza dell’attrazione. Ammettere a Jamie (e a se stessa) di aver goduto del rapporto è di fondamentale importanza, perché comincia a vedere il suo nuovo matrimonio in una luce diversa.

Quando Claire confessa che lei non ricorda molto del matrimonio a causa della sua sbornia mostruosa, Jamie dice che si ricorda ogni secondo dell’evento. E’ qui che la ragione della ri-strutturazione dell’episodio diventa evidente, perché perpetua la visione geniale di Ron D. Moore riguardo alla continuità del legame di Claire con il pubblico… Quello che lei ricorda, lo ricordiamo anche noi… Quello che non conosce, non lo conosciamo nemmeno noi. Lui le racconta con affetto, e permette al pubblico di assistere al matrimonio attraverso i suoi occhi, mentre le fornisce i ricordi del loro giorno di nozze. Le sue descrizioni romantiche di lei “splendente come il sole” indica l’affetto che Jamie prova per Claire da molto tempo prima rispetto alla loro notte di nozze. Non appena fa quest’osservazione, il suo splendido abito da sposa, creato da Terry Dresbach, viene rivelato e sembra brillare, proprio come descrive Jamie, mentre lui è vestito di tutto punto nella sua magnificenza di Highlander. La struttura tradizionale e i voti del loro bellissimo matrimonio Cattolico sono seguiti da un legame tramite sangue e un giuramento in gaelico che Claire non capisce, ma ripete comunque. La combinazione dei riti matrimoniali religiosi e pagani rispecchia il loro matrimonio non convenzionale, e che una scuola di pensiero non può spiegare pienamente il legame sconvolgente che si svolgerà tra di loro.

La seconda sessione d’amore è scatenata da un intenso desiderio fisico per l’altro. Dopo essersi spogliati l’un l’altro, studiandosi visivamente, disinibiti, non lasciano nulla tra di loro. Vediamo l’inizio del loro totale abbandono l’uno verso l’altra così come un tentativo di possedersi completamente reciprocamente attraverso un attacco appassionato. Claire chiede a Jamie scherzosamente se non avesse mai visto una donna nuda prima, e lui risponde, “mai una che fosse mia”. L’istinto prende il sopravvento, lasciando entrambi sazi, attoniti e in soggezione dell’esperienza. Anche se questa potrebbe essere visto come la sequenza più fisica, la loro chimica va visibilmente oltre quel bisogno primario di soddisfare un’avventura segreta… Sembra che stiano cercando veramente di diventare una cosa sola mentre la loro passione li consuma. Il desiderio di possesso dell’altro si vede quando loro a turno si prestano alla soddisfazione l’uno dell’altra, godendo dei doni dati dal partner.

A seguito di questa sessione, mentre Jamie sta dormendo, Claire scende al piano di sotto, coperta del plaid di Jamie, per trovare cibo. Mentre è lì, Dougal entra e le fa delle avances. Lei risponde sulla difensiva, lei è la moglie di Jamie e torna al piano di sopra. Per nulla dispiaciuta anzi orgogliosa di descrivere se stessa in tal modo, e coprendosi in maniera protettiva con il suo tartan scozzese (simbolo della sua famiglia così come di Jamie stesso) vediamo che mentalmente ed emotivamente ha accettato la loro unione e ora si aggrappa a lui.

In seguito, tornando alla camera nuziale abbassa il plaid e lascia se stessa vulnerabile nei confronti di Jamie. Lui lei si avvicina e amorevolmente mette una collana di perle intorno al suo collo. Jamie le dice teneramente che apparteneva alla madre, e ora appartiene a sua moglie. Questo può essere visto come il modo di Jamie per introdurre le due donne e come una benedizione soprannaturale dalla defunta madre di Jamie, considerando che ha descritto le perle come molto preziose per lui, proprio come Claire. Questo dono efficacemente mostra la disponibilità di Jamie nel farsi vedere vulnerabile emotivamente con Claire… Stanno cominciando a fidarsi l’un l’altra completamente. Il cuore di Claire è stato vinto dall’amore puro e consumato di Jamie, e cominciano la terza sessione che diventa a tutti gli effetti un “fare l’amore”, con loro seduti, lei sul suo grembo, di fronte a lui in un abbraccio da amanti. Le perle intorno al collo di Claire sono il simbolo del loro amore, che come una perla, richiede tempo per crescere e diventare più forte, ma sono bellissime ed eterne.

Jessica McNeill AzarHUFFINGTON POST [Full Review]

**********

L’episodio è stata un’indulgente, decadente ora di romanticismo e sesso che in realtà ha approfondito una sensazione di intimità tra i personaggi? Le scene d’amore in realtà hanno servito la storia e non era solo nudità gratuita? Sono rimasta seriamente colpita. Personalmente arrossisco e copro i miei occhi durante le lente, persistenti scene di sesso perché penso “Oh quei poveri attori stavano facendo questo di fronte una crew e un regista e una macchina cinematografica!/ Ho inibizioni, ma lo faccio, lo faccio,” ma dirò questo per Sam Heughan e Caitriona Balfe: hanno fatto sentire il pubblico come se fossero completamente da soli in quella camera, che immagino sia una delle cose più difficili che due attori possano fare quando devono approcciarsi a questo tipo di lavoro.

“The Wedding” ha beneficiato di una struttura che ci ha permesso di godere di tutta la sessione post-nozze degli sposi ma non trascurando i grandi momenti dei loro preparativi e della cerimonia.

La costumista Terry Dresbach – che è anche la moglie dello showrunner Ronald D. Moore – chiaramente ha riversato cuore e anima nella realizzazione dell’abito da sposa di Claire, e penso che sia stato romantico sia per chi si è trovato dietro e chi davanti la telecamera e ha goduto della sensazionale rivelazione dell’abito dalla testa fino ai piedi. Inoltre, cerchiamo di essere onesti, è stato sorprendente… ed IMMENSO.

Lily SparksTV.COM [Full Review]

**********

Quello che mi è piaciuto è stato che invece di attenersi ad un modo lineare nel raccontare il giorno del matrimonio, lo hanno fatto in un modo che ha avvicinato Claire e Jamie. L’intimità emotiva generata dalle storie di Jamie dà loro una transizione senza problemi in un rapporto fisico. E’ opportunamente imbarazzante in un primo momento, ma la passione è presente. Mentre la notte avanza (e il bere continua), gli sposi diventano molto più a loro agio e affettuosi.

– L’apertura con la proposta di matrimonio di Frank e Claire è brutale! Ero tutta eccitata per Claire e Jamie, e ciò ha rinforzato la situazione preoccupante in cui si trova Claire. Da un punto vista narrativo e del personaggio, è brillante. Dal punto di vista emotivo di un fan, è bleah!

– Sono contenta che siano rimasti fedeli alla stronz*aggine di Dougal. Fare avance  alla moglie di Jamie non è carino. Voglio dire, lui non lo sa, ma lei già si sente in colpa per tradire un marito.

– Questo è finalmente l’episodio in cui conosciamo Jamie, e non solo in senso biblico. Anche se scopriamo la sua storia familiare, quello che è interessante è il modo in cui reagisce a tutta la faccenda del matrimonio, Claire, e gli altri uomini dice molto di lui. E’ sorprendentemente molto aperto con Claire, su tutto. Fa sul serio riguardo a questo matrimonio, e ciò costringe Claire ad accantonare il suo senso di colpa e far considerare anche a lei seriamente queste nozze.

– Nonostante i momenti intensi, mi sono piaciuti i momenti di comicità. L’organizzazione del matrimonio è stata abbastanza turbolenta.

– L’abito da sposa di Claire era più bello di quanto potessi mai immaginare!

– La scena finale è rivelatrice. Mi ha ricordato la scena in cui viene letto il palmo della mano a Claire nel primo episodio. Sta finalmente vedendo quella previsione scoraggiante avverarsi.

Gabrielle BiondiTHE YOUNG FOLKS [Full Review]

**********

Il sesso che accade durante la puntata non è così tremendamente grafico da rivaleggiare con qualsiasi scena in cui si f*tte senza senso in Game of Thrones. Ma è più intenso e personale, e in un modo audace anche sorprendente. Questo è probabilmente dovuto alla connessione romantica e delicatamente tormentata tra Jamie e la sua nuova sposa, Claire. Vedete, Claire ha un marito che ama e dal quale spera di tornare nel 1940, ma lei deve sposare Jamie nel 1700 per proteggere se stessa da un malvagio ufficiale dell’esercito britannico. Certo, c’è sempre stata una connessione romantica tra Claire e Jamie, nonostante la sua lealtà al marito, così quando lei cede finalmente a quelle pulsioni durante la loro prima notte di nozze (devono consumare, per timore che il matrimonio sia considerato nullo), è fatto con un mix inebriante di colpa e di abbandono. E’ una combinazione piuttosto potente, il risultato di una crescente tensione. Altri show potrebbero prendere lezioni da Outlander in modo di ritardare sapientemente l’appagamento sessuale.

Richard LawsonVANITY FAIR [Full Review]

**********

Questo episodio è stato perfetto, commovente, e perfetto. Questo, francamente, è in larga misura il mio recap.

Voto: 5 stelle

Roxane GayVULTURE [Full Review]

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *