Interviste,  Outlander,  Stagione 2

La sceneggiatrice dell'episodio 2×07 difende la scena BJR/Fergus e parla del "nuovo capitolo" nella storia di Jamie e Claire

outlander claire fergus 2x07

The Hollywood Reporter ha intervistato Toni Graphia, la produttrice e sceneggiatrice dell’episodio “Faith”, la quale ha difeso la scelta d’inserire la scena dello stupro di Fergus, spiegando perché fosse cruciale, ed inoltre ha parlato del nuovo capitolo “pieno di speranza” per Jamie e Claire, man mano che la loro relazione va avanti nel corso della seconda stagione di Outlander…

Quando hai scoperto che questo sarebbe stato il tuo episodio, cosa hai pensato di voler realizzare con la sceneggiatura?

Toni Graphia: Non si è trattato semplicemente di scoprire che sarebbe stato il mio episodio, è stato più lotterò e metterò al tappetto chiunque provi a prendere questo episodio. (ride) Quando ho letto Dragonfly in Amber questa è stata la parte del libro che più mi ha coinvolta. Nella mia mente avevo già dato un titolo all’episodio, sapevo di dover scrivere questo episodio. Ho amato la “camera stellata”, amo le emozioni della storyline di Faith. Ron [D. Moore] è molto generoso. La maggior parte degli showrunners assegna script sulla base di chi prima arriva ottiene l’episodio, ma Ron si fida dei suoi sceneggiatori ed è aperto alla comunicazione. Avevo detto agli inizi di quest’anno che questo episodio sarebbe stato mio. E’ stato un vero onore ricevere tale fiducia per adattare questo materiale e volevo assolutamente rendergli giustizia. So che per i fans è uno dei momenti preferiti nel libro, è così intenso, perciò è stato molto difficile da scrivere ma non avrei concluso questa stagione senza avere il mio nome creditato come sceneggiatore dell’episodio.

L’episodio si è aperto a Boston nel 1954, il che è stata una notevole deviazione rispetto al libro. Perché hai scelto di aprire con un flash forward in questo particolare episodio, e perché con quel ricordo?

A dire la verità non era previsto nella prima bozza. Quel capitolo del libro si apre cinque giorni dopo l’aborto di Claire e lei si trova in ospedale e sa già che la bambina è morta. Pensavo che non potevamo saltare quella parte. Volevo vederla. Volevo una versione ER del diciottesimo secolo e mostrare Claire nell’ospedale con il boia del Re come suo dottore. Volevo vedere il momento in cui Madre Hildegard le diceva di aver perso la bambina. Come si poteva non mostrarla? La mia prima bozza si apriva con Claire al tavolo; in questa stagione Ron ha sempre avuto l’intenzione di mostrarci ed entrare in contatto con Claire nella propria epoca in un paio di luoghi diversi, oltre alla premiere. Se n’è uscito con l’idea che sarebbe stato il punto perfetto per farlo, mostrarla con sua figlia. Quando la vediamo con la bambina dai capelli rossi, il tuo cuore si spezza perché capisci cosa sta perdendo nel passato in questo episodio. Rende tutto più commovente. Ho scelto l’airone come immagine simbolica per l’episodio, per Claire affinché si concentrasse su altro oltre alla perdita e al dolore, perché non riesce nemmeno ad elaborare l’accaduto.

Claire finalmente scopre la verità sul perché Jamie infrange la sua promessa e sfida a duello Black Jack un anno prima del previsto. Come aiuterà Fergus ad affrontare questo trauma nel corso della storia? Sarà lo stesso viaggio psico-emotivo percorso da Jamie o sarà diverso?

E’ un po’ diverso. Vedrete dove la storia andrà nella seconda parte della stagione. C’è altro che accade con Fergus. Ma senza dubbio è stato concepito per rispecchiare cosa è successo la scorsa stagione visto che Fergus è un piccolo Jamie. Sta avendo incubi come li ha avuti Jamie. Sono stati sollevati molti interrogativi riguardo al perché abbiamo mostrato questa scena particolare e in modo così esplicito. Vogliamo il pubblico sappia siamo sensibili verso un tema così delicato e non era affatto nostra intenzione mostrare qualcosa di non necessario o pruriginoso. Abbiamo pensato fosse cruciale mostrare il motivo che porta Jamie ad infrangere il suo giuramento verso Claire. Non avrebbe mai fatto questo al suo matrimonio, a sua moglie o rischiato la vita del proprio bambino. E’ un uomo di parola, ma questo era qualcosa che non poteva semplicemente lasciar perdere. Ama Fergus come se fosse suo figlio e questa è l’unica cosa che l’ha indotto a venir meno al suo giuramento e punire Black Jack. L’intento di mostrare la scena nasce per trasmettere l’emozione: la paura, il terrore, la rabbia, la furia.

Lo show è andato decisamente ben oltre nel mostrare quella scena dello stupro rispetto al libro. Quanto ci è voluto per prendere questa decisione?

Sì, quando Claire ascolta la storia, è stato necessario per lei per capire il motivo per cui [Jamie] l’ha fatto. Claire era così infuriata e non riusciva a comprendere perché non avesse mantenuto la sua parola, quindi non potevamo solo ascoltare la storia. Dovevamo vederla così avremmo compreso. Sono fiera che il nostro show non si tiri indietro dal mostrare scene dure o spiacevoli o brutali, ma in un modo che si percepisca come organico per la storia. Questa scena è fondamentale per la storia, quindi difendo quello che abbiamo mostrato. Siamo stati attenti anche ad approcciarci in modo sensibile, ma volevamo rendere giustizia alla scena.

Quando Claire ha detto a Jamie di essere andata a letto con il Re per assicurare la sua libertà, lui ha colto la notizia sorprendentemente bene. Ci saranno ripercussioni per la loro relazione in futuro riguardo questa infedeltà, o Jamie l’ha già perdonata?

Come qualunque uomo, ovviamente ha ricevuto un pugno allo stomaco scoprendo che sua moglie ha fatto sesso con qualcun altro. Non c’è modo di cancellarlo. Ma penso indubbiamente che la più grande tragedia sia stata perdere la loro bambina, e di fronte a questo, tutto il resto diventa un danno collaterale. E non si è trattata di vera infedeltà: non c’era una relazione emotiva, lei non ha tratto piacere dall’atto, è stato qualcosa che ha fatto per salvare la sua vita. Jamie è “The King of Men”, ha dovuto elaborare quanto accaduto molto velocemente, ma lui ama profondamente Claire e vede che è stata la medesima situazione in cui lui si è trovato per salvarle la vita da Black Jack Randall. Hanno venduto un pezzo delle loro anime l’uno per l’altra. E’ qualcosa che possono superare insieme. E qualcuno mi ha spoilerato questo esatto momento prima che leggessi i libri.

Davvero?

Oh sì, qualcuno mi ha detto, “Riesci a credere alla parte dove Claire va a letto con il Re di Francia?” Ed io ero scioccata! Pensavo mi stessero prendendo in giro. Ma [l’autrice] Diana [Gabaldon] è una scrittrice di talento, c’era un modo e un motivo che hanno permesso alla trama di funzionare. Non so quale altro show potrebbe ritrarre la propria eroina mentre va a letto con qualcun altro, men che meno il Re di Francia, senza rovinare la sua relazione. Ma lei l’ha fatto per suo marito. Anche dopo aver superato questa enorme perdita, rimette insieme i pezzi, riprende controllo di sé, indossa un vestito, indossa il suo cristallo e marcia alla corte di Francia per chiedere un favore al Re. Nulla può spezzare questa coppia, ed è questo la ragione per cui li amiamo così tanto.

Quando Jamie e Claire visitano la tomba di Faith è stato un momento molto toccante, specialmente dal momento che hanno deciso di avere un altro figlio e ritornare in Scozia. E’ un nuovo capitolo pieno di speranza per la loro relazione o i loro problemi in Francia li seguiranno anche una volta ritornati in Scozia? 

La immagino come una scena colma di speranza. Era per rendere giustizia alla perdita di un figlio. Non volti pagina molto in fretta dopo una tragedia del genere. Il dolore di perdere un figlio e trovarsi in un Paese diverso, non possono andare a casa ed essere felici come se nulla fosse successo. Devono fare qualcosa per elaborare il lutto insieme. La chiave di quella scena sono i cucchiai degli Apostoli. Tornando all’episodio 5, dovevamo scegliere un regalo di battesimo che Jamie avrebbe donato a Claire per il bambino e doveva essere un regalo della tradizione Gaelica. Sapevo questi cucchiai erano perfetti perché avevo sempre avuto in mente che qualunque fosse stato il regalo, loro lo avrebbero lasciato sulla tomba. Se fosse stato un sonaglio o una cuffietta o un abitino, e l’avessero lasciato, sarebbe stato come se dicessero è tutto finito. Quello era il nostro regalo, quella era la nostra bambina, e abbiamo lasciati entrambi in Francia. Con i cucchiai, è stato un momento magico perché erano 12. Posso avere la mia scena alla tomba dove Jamie lascia un cucchiaio, ma c’è ancora speranza per gli altri 11 rimasti. E’ stata una coincidenza che uno dei santi sul cucchiaio fosse il Santo Patrono della Scozia. Così lasciano una piccola parte di Scozia a Parigi con la figlia che hanno perso. E’ una scena molto potente malgrado sia così triste. Quando si prendono per mano, è un momento bellissimo. Riusciranno a superare tutto questo insieme.

Hai sempre immaginato che l’episodio si chiudesse in quel modo?

In realtà non era l’ultima scena nelle versioni iniziali dello script. C’erano altre tre scene dopo quella. Ma non posso dirvi quali sono perché sono state spostate nel prossimo episodio. Nello script, era più una sorta di viaggio verso la fine, ma la scena della tomba è veramente la fine di questa storia e la fine di Parigi, quindi dovevamo finire in questo modo. E’ un finale doloroso ma anche pieno di speranza. Abbiamo dovuto bere molto whisky per superare il montaggio di quella scena.

 

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

6 commenti

  • Lella

    Leggo sempre volentieri le interviste che rilasciano i membri del cast e dei personaggi che lavorano per realizzare questi splendidi episodi.
    A presto
    Da l’Italia con immensa gratitudine
    Grazie
    Lella

  • Lella

    Leggo sempre volentieri le interviste che rilasciano i membri del cast e dei personaggi che lavorano per realizzare questi splendidi episodi.
    A presto
    Da l’Italia con immensa gratitudine
    Grazie
    Lella

  • DuneMaster

    Una storia unica e una interpretazione di grandissimo livello.
    Questo e’ l’episodio che guadagnera’ l’Emmy alla Balfe e a tutta la squadra. Speriamo in bene.
    Ci vedremo nuovamente in Scozia, Mrs. and Mr. Broch Tuaragh.

  • DuneMaster

    Una storia unica e una interpretazione di grandissimo livello.
    Questo e’ l’episodio che guadagnera’ l’Emmy alla Balfe e a tutta la squadra. Speriamo in bene.
    Ci vedremo nuovamente in Scozia, Mrs. and Mr. Broch Tuaragh.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *