Diana Gabaldon,  Outlander

Diana Gabaldon si unisce alla battaglia contro le costruzioni a Culloden

L’autrice dietro la serie descritta come la risposta della Scozia a “Game of Thrones” si è unita alla lotta per fermare la costruzione di case vicino al luogo della storica battaglia di Culloden.

La premiata scrittrice statunitense Diana Gabaldon ha detto oggi di trovare “incomprensibile” che i costruttori edili stessero cercando di costruire accanto al sito dell’ultima battaglia combattuta sul suolo britannico.

L’autrice di best sellers, la cui saga di libri di “Outlander” sta prendendo vita grazie ad un adattamento televisivo in una serie che vanta una produzione multi – milionaria di sterline, ha detto che doveva agli uomini che vi avevano combattuto e che sono morti una presa di posizione contro le proposte discutibili per Viewhill, Balloch, distante solo poche centinaia di metri dal centro della storica battaglia.

 Diana Gabaldon ha detto:

“Trovo incomprensibile che chiunque metterà piede lì potrebbe contemplare un’intrusione così incivile”. 

La saga “Outlander”, che ha venduto oltre 20 milioni di copie in tutto il mondo, ha focalizzato molta attenzione intorno alla battaglia. I libri parlano di un’infermiera che viaggia nel tempo e dal 1945 finisce nel 18° secolo in Scozia negli anni precedenti Culloden.

Un reporter del governo scozzese prevede di confermare l’autorizzazione formale al piano residenziale questa settimana.

L’anno scorso, i consiglieri delle Highland hanno respinto la proposta di Inverness Properties per la costruzione di 16 case a Viewhill Farm a Culloden, Inverness, ma l’imprenditore edile più tardi ha ricorso ad un appello e l’ha vinto.

I manifestanti sostengono che la mossa costituisca un pericoloso precedente che potrebbe portare a un maggiore sviluppo edile nel luogo in cui la ribellione giacobita è stata annientata nel 1746.

Una petizione online contro il piano residenziale ha raccolto già più di 12.600 firme.
I fans scozzesi della Gabaldon le hanno scritto dopo che i piani sono stati approvati alla fine dello scorso anno.
Diana Gabaldon:

diana gabaldon culloden“Io di solito evito di parlare di politica e di religione in pubblico, in particolare della politica di un Paese non mio, ma questa è una questione di storia, patrimonio e rispetto.

Dopo aver percorso il campo di battaglia di Culloden molte volte negli ultimi 25 anni, conoscendo quello che è successo lì e dopo aver sentito il dolore disperato del luogo, trovo incomprensibile che chiunque vi metterà piede potrebbe contemplare un’intrusione così incivile”.

Si è detta onorata di essere stata invitata a partecipare all’apertura del nuovo centro visitatori ed è intervenuta su richiesta dei fans:

“Considerando che la battaglia occupa un posto centrale nei miei romanzi, quando il progetto del nuovo complesso residenziale ha iniziato a far parlare di sé e ad essere contestato, ho ricevuto un enorme quantità di messaggi da parte dei lettori scozzesi al riguardo.

Cerco di non essere coinvolta in polemiche pubbliche in aree dove potrei facilmente essere vista come un’intrusa, ma ho trascorso molto tempo al campo di battaglia di Culloden e ho parlato con molti dei curatori e del personale lì.

La battaglia non era limitata ai confini attuali dell’area. Fu combattuta ben al di fuori di essi. E quando ne ho saputo di più sul progetto abitativo proposto, ho sentito che dovevo agli uomini che hanno combattuto e sono caduti lì almeno il rispetto del mio nome su una petizione”.

Gli attivisti contro lo sviluppo edilizio hanno accolto con favore il suo intervento.
Il portavoce del gruppo di protesta Colin Williamson ha detto:

“Chiunque che con un alto profilo ci sostiene è una buona notizia. Siamo inorriditi all’idea che il campo di battaglia potrebbe essere oscurato dallo sviluppo immobiliare”.

L’Assessore Jim Crawford, Inverness Sud, ha dichiarato:

“Penso che ogni intervento da qualsiasi persona influente sia una buona cosa. Con milioni spesi per la produzione dei romanzi di questa signora, puoi immaginare l’impatto che avrà su quest’area? Milioni di persone verranno a visitare il campo di battaglia e ogni rovina dell’area sarà una terribile vergogna”.

culloden

Fonte

SE ANCHE VOI SIETE A FAVORE DELLA PETIZIONE POTETE FIRMARE CLICCANDO >>QUI<<

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *