Tobias Menzies

Tobias Menzies parla di Black Jack Randall nell'Episodio 1×06

Nell’episodio 1×06 “The Garrison Commander” (in onda stasera su Starz), il villain interpretato da Tobias Menzies, Black Jack Randall, fa il suo ritorno  in tv e la vita di Claire diventa ancora più complicata. L’episodio contiene circa 20 minuti di una conversazione carica di tensione fra Jack e Claire. Tobias si è preso una pausa dal set per rispondere ad alcune domande di Zap2it sul ritorno in scena di BJR e sul suo rapporto con le sue co-stars Caitriona Balfe (Claire) e Sam Heughan (Jamie).

E’ successa una cosa strana durante l’episodio 6 per me: Ho capito di amare, in un certo senso, Black Jack Randall, e ho letto che non sono la sola. Sicuramente non è la reazione che i fans dei libri si aspettano che qualcuno abbia nei confronti di Jack. Era intenzionale da parte tua conquistare le persone e portarle al “lato oscuro” prima che si focalizzassero su Jamie e Claire nell’episodio 7?

Tobias: “[ride] Credo sia la responsabilità di ogni attore combattere per il proprio personaggio e farne una causa personale; fare il loro avvocato. Credo che Jack non sia diverso in questo. Può essere irrimediabilmente cattivo. E’ umano, e quello che trovo interessante e appagante è che abbiamo l’opportunità di vedere quello che c’è veramente dietro Jack e quello che sta succedendo e perché fa le cose che finisce per fare. Credo sia un episodio bello e complesso e ripaga di molto. Quindi sì, assolutamente. Vogliamo che tutti i personaggi siano tridimensionali il più possibile, e questo è decisamente l’episodio in cui vedrete Jack a tutto tondo.”

L’episodio vede anche una scena molto lunga fra Jack e Claire; più lunga rispetto a Frank e Claire. Ci puoi parlare com’è stato il cambiamento con Caitriona nell’interpretare una relazione così carica di tensione?

Tobias: “E’ stato un cambio di velocità, in un certo senso, ed è un cambiamento di andatura anche per la stagione. Abbiamo questa scena che è solo una pagina e mezzo nei libri e gli scrittori hanno preso quel momento, l’incontro fra questi due personaggi e ne hanno fatto un episodio. E’ stato emozionante perché se decidi di avere per quasi tutto un episodio queste due persone nella stessa stanza, allora è meglio che tu ne faccia qualcosa di buono [ride]. Catturerà l’attenzione degli spettatori. E’ stata una sfida veramente eccitante.

Abbiamo lavorato con del materiale grandioso. Credo ci sia una dinamica molto forte fra questi due personaggi e credo sia una delle cose di più successo in quello che abbiamo girato. E’ come un’interessante e complicata partita a scacchi fra loro due. A volte si sono trovati in sintonia e c’è un certo compiacimento, almeno per Jack. nell’incontrare qualcuno che lo controbatte. Entrambi questi personaggi stanno negoziando su diversi aspetti….Sono stato molto felice per come il tutto è risultato alla fine. Credo sia un bene per lo show avere questi cambiamenti di cammino e tonalità.”

C’è una conversazione di 20 minuti fra Claire e Jack che è piuttosto affascinante da guardare. Come vi siete preparati tu e Caitriona per riuscire a mantenere l’attenzione alta?

Tobias: “Abbiamo cercato di girare scene piuttosto lunghe per mantenere il più possibile la fluidità ed il movimento fra noi due. Uno dei vantaggi nel lavorare per molti mesi in una produzione così lunga è che quando ci siamo ritrovati a girare quella scena io e Caitriona ci conoscevamo molto bene. Abbiamo passato molto tempo insieme e tutto questo confluisce in un certo senso nella scene e rende il rapporto migliore. Siamo stati in gradi di lavorare molto velocemente e fidandosi uno dell’altro. Tutto questo ha ripagato. Credo anche che la storia ci porti in un momento in cui lo spettatore è davvero pronto per della reale psicologia, qualche gioco a scacchi e personaggi che si mostrano per quello che sono.”

E’ certamente divertente da guardare.

Tobias: “Credo che lo sia. E’ bello sentirlo dire. E’ questo che la relazione è, credo. E’ bello vedere anche Claire a confronto con un qualcuno a lei eguale. E’ quello che è più piacevole di Jack come personaggio. Dice cose che la maggior parte degli altri personaggio non direbbe. E’ estremamente diretto, franco ed onesto  – il che significa che quando c’è lui in giro succedono cose interessanti.”

Hai parlato del creare un legame di fiducia con Cait, ma puoi parlarci riguardo questo con Sam Heughan, specialmente adesso che iniziamo a vedere parte del rapporto oscuro Jack e Jamie?

Tobias: “Stiamo girando la fine del libro in questo momento, le vicende alla Wentworth Prison. Durante la stagione ci sono stati pochi giorni in cui sono stato solo con Sam, quindi questo è stato il periodo più lungo che abbiamo avuto insieme. E’ stato grandioso. Sam è un grande attore, è bello lavorarci insieme ed è appagante aver condiviso insieme questo mondo e aver lavorato insieme per più di un anno. Tutto questo significa che abbiamo un ottimo rapporto, e ne avevamo bisogno perché sono scene difficili e che ti espongono.  Penso – e spero – che abbiamo portato il tutto in un punto piuttosto interessante. Credo che [io] sarò abbastanza inquietante da vedere. [ride]”

Credo che sia strano sentire sul set chiamare :”Tobias, vieni a prendere lezioni così sai come usare una frusta in modo convincente”

Tobias: “Lo so. Lo so. Ho avuta una lezione veramente. Era in un angolo degli studios e hanno rivestito un pezzo di legno con la gommapiuma. Ho colpito e non sono sembrato molto convincente e mi hanno insegnato come farlo bene, perché, come hai detto, deve sembrare che l’ho già fatto in passato e sono a mio agio con un gatto a nove code [la frusta], mentre Tobias non lo è. La peculiarità del lavoro da attore è rendere convincenti cose delle quali non hai nessuna conoscenza, ma è anche la parte più divertente.”

Se stessero ancora girando “50 Sfumature di Grigio” potresti presentarti con un video per l’audizione molto convincente.

Tobias: “[ride] Lo so. Pensi che avrei avuto qualche chance.?”

Decisamente sì. Torniamo ad Outlander. Sono curiosa su quanto dei libri hai letto. Ho pensato che ne fossi stato alla larga perché sono dal punto di vista di Claire e ci sono le sue [di Claire] impressioni poco positive su Black Jack. Come ti sei comportato a questo riguardo?

Tobias: “Ho letto il primo libro ed un centinaio di pagine del secondo. Siamo molto fortunati ad avere una risorsa così importante a nostra disposizione con i bellissimi libri che Diana Gabaldon ha scritto. Quindi sì, sono stati la risorsa primaria. Credo che ci sia una vera propensione riscontrata anche da altri, che non lo considerano [Black Jack] in modo positivo [ride]. C’è abbastanza del mondo e di quello che gli scrittori cercano di evocare. Il resto riguarda te e fare i tuoi compiti a casa per costruire il personaggio ed il [suo] mondo. I libri sono stati di grande aiuto.”

 

Fonte: Zap2it

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *