Sam Heughan

Sam Heughan si racconta: "Non sono interessato alla celebrità"

Schermata 2014-10-15 alle 01.45.35PASADENA, California – Non lo diresti mai guardando l’attore scozzese Sam Heughan nella serie “Outlander”, che sia una persona molto timida.

“Non sono interessato alla celebrità o che le persone sappiano chi sono” ha detto Heughan, seduto in un Hotel di Pasadena – “Credo che riguardi più i personaggi che racconti. E puoi nasconderti dietro di essi….E’ una sensazione piuttosto strana dover essere te stesso. Preferisco essere qualcuno di diverso”

Lo stesso vale per altri ruoli, aggiunge Sam.

“Succede con ogni personaggio: Fai tua la loro vita in modo da vivere come loro”

Heughan ha sicuramente realizzato il suo sogno con la serie mistica della Starz “Outlander”. Un’infermiera da campo del 1945 che si ritrova trasportata improvvisamente nel 1700, dove incontra l’intrepido guerriero Jamie Fraser (Sam Heughan)

“In quell’epoca le persone dovevano crescere in fretta. C’erano molti momenti duri ed un uomo sui 40 anni era già una persona vecchia. E Jamie ha un suo passato: è stato frustato, picchiato, ha avuto un’infanzia difficile, gli è stato insegnato ad essere disciplinato ed veniva picchiato dal padre. E’ interessante vedere quali aspetti della tua vita riesci a trasmettere in ogni personaggio”

Heughan ha portato le proprie esperienze personali nel suo ruolo di Jamie. Suo padre ha abbandonato la famiglia quando Sam aveva 3 anni. Sua madre era una studentessa e faceva ogni tipo di lavoro, incluso un breve periodo nella produzione di zoccoli, per mantenere i suoi due figli. In seguito ha iniziato ad insegnare e adesso lavora nel settore delle stampe su carta.

Nonostante Sam abbia passato la maggior parte della sua vita senza suo padre è riuscito a riconnettersi con lui prima della sua recente scomparsa.

“Non lo conoscevo bene, ma sono stato molto fortunato. Sono riuscito a passare un po’ di tempo con lui prima che morisse” – ha rivelato Heughan.

L’attore ha fatto visita al padre per l’ultima volta su una cabina fra le montagne del Canada.

“Mi stavo guardando attorno” spiega Sam “ed ho visto un modellino dell’aereo Spitfire, ed io ho fatto un film sui piloti degli Spitfire chiamato First Light. Questo mi ha fatto capire che [mio padre] aveva seguiti la mia vita da lontano, ma comunque l’aveva seguita”

Heughan era rimasto molto affascinato dalle commedie che aveva visto da adolescente, ma questo non è risultato con il dedicarsi subito alla recitazione.

“Quando ho finito la scuola ho iniziato a viaggiare per due anni” ricorda Sam “Avevo 18 anni e non sapevo bene dove stavo andando e presi vari autobus fino alla costa ovest del Messico. Sono stato al Grand Canyon, in Texas, a Las Vegas. Non potevo permettermelo in realtà. Avevo abbastanza soldi per gli autobus e tipo 300$ in tasca. Sono stato a New York e avevo abbastanza soldi per pagarmi un ostello e ricordo che rimasi con 20$. Durante questi viaggi sono arrivato alla conclusione che volevo diventare attore e che avrei provato a farlo”

Heughan ha studiato 3 anni alla Royal Scottish Academy of Music and Drama di Glasgow, dove un tutor gli disse al primo anno che non sapeva recitare. Al secondo anno venne preso nel ruolo di Romeo.

“E qualcosa è scattato” dice, schioccando le dita.

Fonte: The Columbus Dispatch

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

8 commenti

  • Monica

    È una persona con i piedi per terra, mi piace sempre di più e gli auguro tutto il bene possibile.. Mi ha commossa quando ha parlato del padre….
    .

  • Monica

    È una persona con i piedi per terra, mi piace sempre di più e gli auguro tutto il bene possibile.. Mi ha commossa quando ha parlato del padre….
    .

  • nadia comisso

    Vorrei tanto conoscere una persona di nome Sam Heughan, tanto mite e tanto comunicativo.. e sorridergli ed imprimere la sua immagine e la sua voce nella mia mente! Mi sembra chiaro che io sia Italiana (non sò più dove e a chi dirlo), spero di poter parlare un pò con lui qui in Italia nel 2018. Intanto gli auguro tutto il bene possibile! You are amazing also with me

  • nadia comisso

    Vorrei tanto conoscere una persona di nome Sam Heughan, tanto mite e tanto comunicativo.. e sorridergli ed imprimere la sua immagine e la sua voce nella mia mente! Mi sembra chiaro che io sia Italiana (non sò più dove e a chi dirlo), spero di poter parlare un pò con lui qui in Italia nel 2018. Intanto gli auguro tutto il bene possibile! You are amazing also with me

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *