Outlander,  Stagione 1

OUTLANDER Postmortem: Come Lallybroch prende vita

756cb92462d25f90e2745d6ebcfc131182a687e8

A quanto pare, si può tornare a casa.

La puntata di questa settimana di Outlander ha visto il ritorno a casa di un Highlander, con Jamie e Claire al galoppo diretti verso la loro destinazione finale – la tanto agognata e molto discussa Lallybroch.

In primo luogo, pensiamo che la coppia era felice di aver messo alcune considerevoli miglia di distanza tra loro e il rogo che aveva su scritto il nome di Claire, e che probabilmente erano entusiasti di smontare finalmente da quel cavallo. Ma la casa ancestrale di Jamie simboleggia molto più in questo viaggio nel tempo, romantico e rivoluzionario che quattro mura e un posto dove far riposare le proprie membra.

Per il Jamie di Sam Heughan, si trattava di tornare a una dimora amata da cui dovette fuggire (grazie a quello sfortunato primo incontro con Black Jack) per prendere il suo posto legittimo come Laird, riunirsi con la sua amata sorella Jenny, e iniziare una vita normale con Claire come la padrona di casa. Ovviamente i suoi legami con il suo castello sono profondi. Dopo tutto, ha usato la chiave di Lallybroch per forgiare l’anello di nozze di Claire. (Lo sappiamo, lo sappiamo, nella serie TV. Non nei romanzi.) Ma, per quanto fosse felice Jamie fare ritorno alla sua culla d’infanzia, Sam Heughan dice a TV Yahoo che lo ha anche costretto ad affrontare un paio di demoni.

“Lallybroch è dove iniziamo a vedere molto più di ciò e chi ha reso Jamie l’uomo che è, come il suo rapporto molto stretto con il padre. Si vedono molte più crepe nella sua armatura. Il suo rapporto con la sorella è messo alla prova dal suo senso di colpa per quello che è successo con Black Jack e dal fatto che lei in sostanza sta facendo il suo lavoro da anni. Deve scendere a patti con la morte del padre e le sue nuove responsabilità come marito, uomo di casa, Laird. C’è un sacco di pressione “.

3a5c0ee8b1ba555340caa39f9ccf993c51d1f2c1

Ma non è il solo a dover sopportare della pressione. Anche se la Claire di Caitriona Balfe è sollevata dall’aver confessato del suo passato (no, futuro, mmh, futuro passato?), scegliendo di restare, e facendo passi in avanti nel provare l’innocenza di Jamie e riscattare il suo nome, la vita quotidiana a Lallybroch avvolge l’infermiera indipendente di trepidazione.

“E’ innamorata. Ha scelto di rimanere e di far funzionare questo matrimonio, e lui [Jamie] ha reso perfettamente chiaro che Lallybroch è parte integrante del suo piano per il futuro”, dice Balfe. “Ma non è così semplice. Mi piace che lei abbia queste idee complicate di tornare, perché non è la vita che immaginava per lei – essere solo la moglie di qualcuno, essere la padrona di casa. Vedremo tutto questo messo in scena. Jamie torna, e lo vediamo mettersi a proprio agio, torna a ciò che conosceva da bambino e diventa il Laird che era da sempre destinato ad essere. E’ molto difficile per Claire perché lei è una donna in carriera. Quell’etica del lavoro, quel desiderio di essere autosufficiente e soddisfare i propri bisogni in un altro modo, non scompare mai. Ma anche lei non ha avuto una dimora permanente da quando era molto giovane, e c’è dell’attrazione anche in questo. Lei inizia a stabilirsi e consente a se stessa d’iniziare a pensare al lungo periodo lì. Ovviamente, tutto va all’inferno molto rapidamente.”

619a49c585c9573078830e960694038d52eb4c24

Data l’importanza che Lallybroch gioca nella trama e nello sviluppo del personaggio – e considerando che il produttore esecutivo Ronald D. Moore è un “accanito” del look appropriato all’epoca storica – nemmeno lo scenografo Jon Gary Steele è rimasto immune alla pressione quando la produzione di Outlander ha iniziato la ricerca nel mese di giugno 2013 per una struttura risalente al 1700 in Scozia che poteva farvi fronte.

“E non dimenticate i fans che hanno letto il libro 20.000 volte e hanno le proprie idee nella loro mente riguardo a come dovrebbe essere”, Steele racconta. “Volevamo trovare qualcosa che appartenesse a quel periodo storico e che avrebbe rievocato ciò che era nei libri. Appena la videro, hanno esclamato ‘Oh, è questa!’ Non è stato un compito facile. In primo luogo, non sono rimasti molti edifici che non sono nel Registro Storico Nazionale. Sono quelli conservati meglio, ma sono anche molto, molto severi su ciò che si può e non può fare durante le riprese. Ad esempio non si possono avere fiamme vere, e lo comprendo, ma rende più difficile la ripresa. La parte più difficile è trovare qualcosa risalente al 18° secolo, ma senza essere ricoperto di dettagli moderni come aggiunte o vialetti pavimentati. Abbiamo visto delle ottimi location, ma erano proprio accanto a qualcosa di orribile come una strada. Inoltre, un sacco di edifici in quel periodo sono imbiancati, e non mi piaceva quell’aspetto per lo schermo”.

d7f4632a236a26ddcb0c6bdda0203a3332647f9b

Alla fine l’hanno trovata e si sono accordati su Castle Midhope, una proprietà vicino a Edimburgo costruita nel 15° secolo.

“Volevamo un posto che sembra una bella casa, non un castello. E’ grande, non enorme. Rispetto a Doune Castle, che è la nostra location esterna per Leoch, è molto più piccolo in proporzione. La casa principale è su una proprietà con diversi altri edifici e un migliaio di ettari. Aveva un bel arco di alberi, un cortile abbastanza grande dove collocare fabbri, conciatori, e gli animali – in quanto è fondamentalmente una fattoria. L’ho vista in lontananza e ho pensato ‘Ci siamo. E’ fantastica’. Per fortuna, a Ron è piaciuta molto.”

Visto era un castello caduto in rovina, c’era un sacco di lavoro da fare per renderlo pronto per il suo primo piano.

“Siamo venuti con tecnici dell’edilizia, con verniciatori ed esperti nel cartongesso, e giardinieri per ripulirlo e farlo sembrare più come una casa in piena attività di quel periodo”, spiega Steele. “Abbiamo sostituito tutte le porte e le finestre. Tutto ciò che non abbiamo visto sulla macchina fotografica, non abbiamo sprecato soldi per ripararlo. Abbiamo portato ciottoli, scoprendo ciottoli al di sotto e spazzato via tonnellate di terra. Poi abbiamo portato tonnellate di verdure e animali. Ci sono sempre polli che vagano in giro”.

Gli interni della proprietà privata (e quindi non disponibili per tour) sono stati “bombardati” irrimediabilmente.

“Era stata danneggiata per un incendio circa 70 anni fa e gli interni erano inutilizzabili. Probabilmente avremmo costruito negli studios comunque, quindi con meno bisogno di trascorrere tempo nella location”, dice Steele. “Un bel paio di generazioni hanno vissuto a Lallybroch, così i suoi interni dovevano essere percepiti meno utilitaristici di Leoch e molto più caldi, più confortevoli. Leoch rappresenta il potere di Colum, ed è pieno di persone che vivono e lavorano lì. Tutti i tavoli erano in legno, deliberatamente senza rilievi sulle panchine. A Lallybroch, tutto è rivestito. Avevamo divani, sedie e letti costruiti. E’ invitante. Jamie sta cercando di tornare qui da quando è stato introdotto nello show, per cui serviva portare  il pubblico a pensare ‘Oh, è per questo che voleva tornare a casa. Rilassarsi davanti al fuoco, un bicchiere di porto e parlare”.

I camini sono solo uno dei suoi elementi preferiti.

“Una grande sala dove ci si può sedere a un caminetto e vedere fino al camino del lato opposto quando le doppie porte erano aperte era il concetto ho lanciato a Ron”, dice Steele. “Come un salotto gigante. Rendendolo intimo, accogliente”.

2ff5467a7dee03db7b8f038ce8ec93ba316df1fc

Quando viene pressato sul dover scegliere qual è il suo design preferito, ammette, senza esitazione, la scala circolare.

“Ho speso un sacco di soldi per la scala circolare che dà su un focolare aperto su quattro lati. Il coordinatore delle costruzioni mi odiava per questo. Stavamo sempre a discuterne. Perché voglio che siano in grado di filmare da qualsiasi angolatura e far vedere al tempo stesso le fiamme e la gente che sale? Cercavo di dare la maggior profondità possibile allo spazio e al regista qualcosa attraverso cui filmare. Non fai altro che litigare con il reparto edilizia ‘Perché avete sempre un secondo piano? Perché dobbiamo avere le colonne?’ Ma chi vuole girare in una stanza quadrata?”

Lavorare con il fuoco vero continua ad essere un problema sul set.

“La cucina di Lallybroch aveva un lungo soffitto a volta, e anche se avevo messo aperture ovunque, l’impianto d’estrazione dei fumi aveva smesso di funzionare. Il fuoco era acceso, il calore non si disperdeva, e la gente aveva iniziato a chiamarla un forno per la pizza. Alla fine hanno risolto il problema ma è stata una gran bella fatica”.

Per nulla doloroso, invece, è stato riempire la biblioteca di ninnoli.

“E’ come una camera delle meraviglie. Jamie è molto istruito, ha viaggiato parecchio, e questo è stato un periodo d’illuminazione”, dice Steele. “Tutto era affascinante per loro, quindi ci sono tutti i tipi di libri, strumenti di astronomia per guardare il cielo, conchiglie e scheletri di uccelli.”

Sicuramente, gli è capitato di commettere un errore, una svista su un oggetto che non apparteneva a quel periodo storico, si è trattato di un “inside-joke” noto soltanto agli addetti ai lavori, o meglio ancora, di un indizio per quello che verrà?

“No, nulla a Lallybroch, anche se c’è qualcosa nella casa di Geillis che è un cenno, un suggerimento, per il futuro. Se qualcuno guarda con molta attenzione, potrebbe capirlo. Non posso dire troppo, o sarò rimproverato”.

Buona caccia, Outfanders!

Fonte: YahooTV

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 commenti

  • LoneRanger

    Jenny e’ un personaggio stupendo. Personaggio della sua epoca. A parte il “time travel” ma e’ un’ altra Claire: forte, passionale, independente, e senz’ altro intraprendente. Lei ha deciso di sposarsi Ian Murray, e sono certo nei loro rapporti intimi e’ Jenny che dice a Ian, Ian fai il tuo dovere perche’ voglio avere una mezza dozzina di bairns.

  • LoneRanger

    Jenny e’ un personaggio stupendo. Personaggio della sua epoca. A parte il “time travel” ma e’ un’ altra Claire: forte, passionale, independente, e senz’ altro intraprendente. Lei ha deciso di sposarsi Ian Murray, e sono certo nei loro rapporti intimi e’ Jenny che dice a Ian, Ian fai il tuo dovere perche’ voglio avere una mezza dozzina di bairns.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *