Caitriona Balfe,  Outlander,  Sam Heughan,  Sophie Skelton,  Stagione 5

Il cast di OUTLANDER parla della Stagione 5

Cast Outlander 5

Il cast di Outlander ha parlato di ciò che la Stagione 5 ha in serbo per i propri personaggi.

Non è facile essere un gruppo di sovvertitori che viaggiano nel tempo, e gli attori di “Outlander” sono più che lieti di spiegare le complicazioni che inevitabilmente sorgeranno sul loro cammino.

“Devi stare leggermente in guardia”, ha spiegato Sophie Skelton (Brianna Fraser) durante il panel dedicato ad Outlander al Television Critics Association. “A volte in una scena, mi viene voglia di inserire un ‘OK'”.

La preoccupazione dell’attrice deriva non dal deviare dal copione, ma piuttosto dal fatto che il suo personaggio sia una donna degli anni ’60 che vive negli anni ’70 del 1700 e “OK” non sarà una parola accettabile per vari decenni – perché non è stata ancora coniata.

Skelton insieme a Caitriona Balfe, Sam Heughan e Richard Rankin sono saliti sul palco al fianco della produttrice esecutiva Maril Davis per rispondere ad una moltitudine di domande dei giornalisti sulla Stagione 5 – che debutterà domenica 16 Febbraio negli USA – e sul futuro dello show in generale.

“E’ una delle sfide particolari di questo lavoro,” Balfe ha aggiunto, “interpretare qualcuno proveniente da un’altra epoca, ma in un altro periodo storico ancora. Questa dualità dell’essere moderno ma doversi adeguare ed integrare.”

La Stagione 5 vedrà la famiglia Fraser lottare per difendere la loro casa nella Carolina del Nord durante il periodo coloniale; un territorio che Claire capisce si sta avviando nel bel mezzo di un conflitto che porterà alla nascita di una Nazione. La famiglia dovrà affrontare tensioni crescenti tra la classe governante e il Movimento dei Regolatori, un’insurrezione che ha visto i coloni scontrarsi con funzionari coloniali i quali non avevano a cuore i loro interessi.

Per questo motivo, la strada è già spianata per Claire affinché faccia ciò che sa fare meglio: provare a migliorare il passato avvalendosi della sua conoscenza del futuro.

“Lei coglie queste grandi opportunità, testando interventi che avrebbe fatto nel ventesimo secolo”,  Caitriona Balfe ha affermato, aggiungendo che Claire sperimenterà lo sviluppo di medicine più moderne.

Si riferisce, ovviamente, alla penicillina, che ha già fatto diverse comparse nella serie, grazie a siringhe provenienti dall’epoca moderna. Ma questi esperimenti medici da parte di Claire avranno delle conseguenze…

“Saranno causa di parecchie rogne e dolori per Claire più avanti”, ha detto Balfe con Sam Heughan che scherzando ha aggiunto “Cerchiamo costantemente di cambiare la storia, ma non impariamo mai.”

L’arco narrativo di Jamie nella nuova stagione lo vedrà impegnato più a fare i conti con il suo passato che a preoccuparsi per un futuro lontano. Innanzitutto, il crescente fermento civile lo costringerà all’azione militare, ma invece d’istigare una ribellione, lavorerà per reprimere la gente comune. E per farlo, avrà bisogno di una nuova uniforme.

“Ho pensato che fosse un’immagine forte,” ha detto Heughan, riferendosi alla giubba rossa che Jamie indosserà con riluttanza durante la stagione, suggerendo lealtà – almeno temporaneamente – alla Corona. E’ un colpo di scena che non proviene dai libri di Diana Gabaldon, ma dall’attore scozzese in persona. “Va contro tutto ciò che lui rappresenta e per cui ha lottato.”

Oltre a questo, Jamie avrà problemi con una delle relazioni a lui più care, quella con il suo padrino, Murtagh Fitzgibbons, servendo come leader della Ribellione dei Regolatori. Il pubblico potrà vedere anche flashback della giovinezza di Jamie, che mostreranno la formazione del loro legame e in che modo Murtagh è stato una figura paterna e un confidente per lui.

Se siete dei tipi particolarmente ansiosi che temono l’inizio della stagione 5 perché ciò poi significa la fine della stagione e il ritorno della terribile “Droughtlander”, prendete atto che STARZ ha già rinnovato la serie per una sesta stagione.

E Maril Davis è fiduciosa che lo show continuerà per molto tempo.

“Continueremo ad andare avanti”, ha detto la produttrice esecutiva. Diana Gabaldon continua a sfornare romanzi, quindi è improbabile che succeda come per “Game of Thrones”, rimanere a corto di materiale non è davvero un problema. Se STARZ e il cast saranno interessati, lo show continuerà.

Fonte: Indiewire

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *