Diana Gabaldon,  Outlander,  Stagione 2

Diana Gabaldon parla della Stagione 2, di Brianna e l'adattamento di Ron Moore

Diana Gabaldon è tornata a parlare nello storico forum di Compuserve sulla stagione 2, l’adattamento di Ron Moore e la new entry Brianna Randall Fraser [Attenzione: l’ultima risposta contiene uno spoiler dai libri]

image

Sulla struttura narrativa della Stagione 2:

La Stagione 2 in realtà segue DRAGONFLY (ndr: libri 2 e 3 in italiano) di più rispetto alla Stagione uno con OUTLANDER (ndr: “La Straniera”). Tranne il primo episodio (2×01), che è eccellente ma decisamente non segue il modo in cui è raccontato nel libro. Ho detto a Ron e Maril che la cosa migliore era di scordarsi interamente della struttura temporale , dato che non credevo potesse essere effettivamente filmata senza confondere tutto il pubblico. Non l’hanno fatto – hanno inserito il materiale in modo molto ingegnoso, ma non hanno iniziato con quello.  [ndr: chi ha letto L’Amuleto d’Ambra sa come inizia la storia]- Diana

Sull’adattamento tv di Ron Moore:

Nell’interesse della correttezza…Non “permetto a Ron di avere libertà” di fare qualcosa. Non posso fermarlo dal fare qualcosa che ha in mente [di fare]. Nemmeno, comunque, sono d’accordo con tutte le cose che fa. Ma in generale ha fatto un lavoro grandioso con l’adattamento e non mi soffermerò sulle cose su cui non sono d’accordo – Diana

Su Sophie Skelton nel ruolo di Brianna:

Se non hanno fatto indossare lenti a contatto marroni a Caitriona, allora non faranno indossare quelle blu a Sophie e per le stesse motivazioni: lunghe ore, condizioni di riprese difficili e molto più importante: Nessuna Reale Ragione. Quando un attore riesce a diventare la persona che interpreta, quello è importante. Elementi minori del loro aspetto fisico non contano. -Diana

Se hanno già filmato scene con Brianna:

No, non hanno filmato alcuna scena per ora. La foto [di Sophie] mostrata è probabilmente una che è stata fatta per l’annuncio [di Bree], dato che ha i capelli rossi. -Diana

Su Brianna nelle possibili prossime stagioni:

La mia ipotesi è che eviteranno ogni discussiome sulla genetica, sul presupposto che il pubblico potrebbe esserne confuso. Non ho idea come gestiranno i dubbi di Brianna [SPOILERS A SEGUIRE] sulla paternità di Jem [ndr: figlio di Bree, la cui paternità è dubbia per una parte della storia]; a volte omettono le narrative minori oppure arrivano ad un punto di conflitto ideando una base completamente diversa. -Diana

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

12 commenti

  • elisabetta

    sono certa che riuscirete a ricreare la magia che suscitano i libri! con la prima stagione ci siete riusciti alla grande!

  • elisabetta

    sono certa che riuscirete a ricreare la magia che suscitano i libri! con la prima stagione ci siete riusciti alla grande!

  • Lone Ranger

    Credo mi leggero’ i relativi capitoli su Dragonfly prima e dopo ogni puntata televisiva per risciacquare le brutture introdotte per necessita’ filmografiche.

    E’ proprio dovuto al fatto che questi libri sono stupendi e la lingua molto fine ed elegante che la storia non dovrebbe essere “violentata”

    Speriamo, ..speranza ultima speme..

  • Lone Ranger

    Credo mi leggero’ i relativi capitoli su Dragonfly prima e dopo ogni puntata televisiva per risciacquare le brutture introdotte per necessita’ filmografiche.
    E’ proprio dovuto al fatto che questi libri sono stupendi e la lingua molto fine ed elegante che la storia non dovrebbe essere “violentata”
    Speriamo, ..speranza ultima speme..

  • maddi

    La serie televisiva secondo me è meglio dei libri… Più coerente e incisiva, ripulita da tante derive romantiche… non è indirizzata eclusivamente ad un pubblico femminile…questo per me è un pregio.
    Penso che abbiano fatto un lavoro splendido..

  • maddi

    La serie televisiva secondo me è meglio dei libri… Più coerente e incisiva, ripulita da tante derive romantiche… non è indirizzata eclusivamente ad un pubblico femminile…questo per me è un pregio.
    Penso che abbiano fatto un lavoro splendido..

  • matilde bernini

    Per la prima volta libri e produzione cinematografica sono sullo stesso livello: altissimo!
    La lunga storia della Gabaldon è molto avvincente, ben scritta, affascinante l’evoluzione dei personaggi che sono approfonditi nelle loro caratteristiche senza mai scadere nei clichè.
    E ugualmente la serie è accuratissima, emozionante, mai banale e i personaggi sono stati scelti con grande intuito sull’esito della loro splendida performance.

  • matilde bernini

    Per la prima volta libri e produzione cinematografica sono sullo stesso livello: altissimo!
    La lunga storia della Gabaldon è molto avvincente, ben scritta, affascinante l’evoluzione dei personaggi che sono approfonditi nelle loro caratteristiche senza mai scadere nei clichè.
    E ugualmente la serie è accuratissima, emozionante, mai banale e i personaggi sono stati scelti con grande intuito sull’esito della loro splendida performance.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *