Caitriona Balfe,  Claire Randall,  Outlander

Caitriona Balfe parla di sé e di "Outlander"

In un’intervista per il giornale irlandese “Independent“, la nostra bellissima Caitriona Balfe si racconta a 360°, parlando delle sue esperienze nel mondo della moda, del cinema e adesso del piccolo schermo grazie alla magica avventura che le si presenta interpretando il ruolo di Claire Randall nella serie tv della Starz “Outlander”.
Non mancano, tuttavia, alcuni accenni alla sua vita privata (se al momento sia single o fidanzata dovrete scoprirlo leggendo tutto l’articolo 😀 ) rivelati con un sorprendente senso dell’umorismo.

Quando Caitriona Balfe si trasferì a Parigi, aveva appena disfatto le valigie prima di aver ottenuto il suo primo lavoro sulla passerella per marchio di moda Kenzo.

La figlia di un sergente della polizia irlandese della divisione di Monaghan, da pochi giorni vent’enne, era un pesce fuor d’acqua, gettato a capofitto in un vortice di alta moda solo dopo pochi mesi essere stata scoperta da un talent scout mentre si trovava ad una raccolta di beneficenza al Swan Centre di Rathmines a Dublino.

“Kenzo stava festeggiando il proprio 30° anniversario e hanno organizzato questo grande, enorme show a Parigi invitando tutti i modelli che avevano sfilato per loro in tutti questi anni. Come mi sono trovata in quel mix, non lo saprò mai”, dice con una risata affascinante, che scandisce regolarmente la nostra chiacchierata. 

“Ricordo che mi trovavo dietro le quinte e dovevo seguire Iman sulla passerella. Indossavo scarpe basse che erano troppo piccole e lei era lì in piedi con David Bowie e mi sono sentita intimorita. Andiamo, erano David Bowie e Iman!”

“Dovevo sfilare in passerella dopo di lei indossando le mie scarpe basse e lei invece era come una gazzella in questi bellissimi tacchi alti. E’ stato pazzesco. Ero una ragazzina, così inesperta. Non avevo la minima idea di quello che stava succedendo, questa bambina con il mio forte accento gaelico di Monaghan. E’ stato uno di quei momenti in cui pensi: ‘Come ho fatto a finire qui?'”.

Ufficialmente la prima top model irlandese, un titolo che rifiuta beffardamente – “Speriamo che non sarà inciso sulla mia tomba” – lo scopo iniziale di Caitriona era la recitazione, studiando la sua arte al Dublin Institute of Technology.

Ma il boss di “Assets” Derek Daniels ha individuato del potenziale nella brunetta sbarazzina. Ha lavorato a Dublino per diversi mesi prima di catturare l’attenzione di un talent scout dell’agenzia Ford Model, che prontamente l’ha trapiantata nella capitale francese.

“E’ stato divertente e nuovo e in qualche modo sono riuscita a convincere mio padre a permettermi di lasciare il college per un anno. Ma quell’anno a Parigi continuava a prolungarsi”.

Ne seguì una carriera redditiza di otto anni e mezzo, sulle copertine e pagine di ‘Vogue’ e ​​’Elle’ e passerelle internazionali per Calvin Klein, Gucci e Chanel. Le case di moda adoravano la sua flessuosa statura (quasi 180cm); i fotografi adulavano i suoi affascinanti occhi azzurri e la scolpita struttura ossea.

Si è trasferita a New York, diventando una prediletta di Dolce & Gabbana e la musa ispiratrice per lo stilista Narciso Rodriguez.

Ha anche guadagnato le ali come angelo di Victoria Secret, al fianco di Gisele, Tyra, Heidi e Naomi.

Immagino Caitriona Balfe intrattenere il backstage delle sfilate, deliziando la focosa signora Campbell con il suo caratteristico umorismo celtico.

“Emmmmm…” la 34enne attrice lentamente prende una pausa ridendo sotto i baffi. “Sì, non così tanto. Quelle ragazze sono di una generazione diversa e non credo di essere mai stata il tipo ‘Ehi Naomi, come butta?’. Ci si vede durante gli show e non erano persone orribili, solo che non erano quelle che conoscevo. Le mie amiche ed io eravamo ragazze dalla mentalità più ‘blue collar‘”.

 Nonostante le buste paga redditizie e una favoloso stile di vita, Caitriona voleva tornare alla recitazione. “Fare la modella non era una mia passione, e stavo diventando molto frustrata”.

Cinque anni fa ha lasciato, per le luci di Hollywood, tentando con coraggio una mossa che dalla moda l’ha portata al cinema a quasi 30 anni, un vero e proprio azzardo.

“L’opinione generale è che vogliono solo giovani ingenue ed è ridicolo iniziare a questa età. Questa era la voce che girava nella mia testa, non che mi sia mai stato detto apertamente, ma era la sensazione che percepivo”.

Tuttavia, Caitriona, che è cresciuta in una famiglia di sette persone nel piccolo villaggio di Tydavnet, ha rapidamente affascinato l’industria cinematografica con il suo caratteristico umorismo e la sua compostezza.

JJ Abrams è rimasto così colpito che l’ha fatta debuttare in un piccolo ruolo nel blockbuster sugli alieni ‘Super 8’ del 2011, assicurandosi che la Paramount procurasse un visto di lavoro all’attrice in quel momento clandestina. “Lui si è realmente battuto per me, il che era incredibile considerando che non era nemmeno un ruolo parlante”.

In seguito ha recitato in una serie web non molto conosciuta, ‘H+’, prima di ottenere la parte della figlia di Michael Caine in ‘ Now You See Me’, con Morgan Freeman e Woody Harrelson. Ancora una volta, però, si è ritrovata muta sullo schermo.

“Sarei stata davvero un grande star del cinema muto” ride  “sarebbe stato fantastico nel 1920. Della serie: ‘E’ fantastica, ma non fatele aprire bocca'”.

L’attrice ha finalmente trovato la sua voce con due solidi, e soprattutto parlanti, ruoli da protagonista.

Caitriona sta attualmente girando in Scozia una serie ad alto budget basata sui romanzi best seller internazionali di Diana Gabaldon ‘Outlander’ – da dove lei mi parla nel suo nuovo appartamento a Glasgow. Sarà anche nei cinema questo fine settimana condividendo le scene con il potente ed  intimidatorio duo formato da Arnold Schwarzenegger e Sylvester Stallone nel thriller d’azione  ‘Escape Plan’.

“A un certo punto, sono su una spiaggia in Louisiana con Arnold e Sylvester e sono così esilaranti e gentili ed io sono praticamente sbalordita. Ero in piedi in mezzo ad Arnie e Sly, come fai a capirci qualcosa?”.

Caitriona interpreta un avvocato misterioso della CIA che assume Stallone, un esperto nel trovare difetti in carceri di massima sicurezza, per testare il più recente impianto impenetrabile del governo americano.

Doppio gioco, e lui si ritrova ufficialmente in carcere e organizza una fuga al fianco del signore del crimine interpretato da Schwarzenegger.

E mentre entrambi avevano dato dei consigli alla loro giovane co-protagonista, sono state le parole sagge del Governatore a lasciare il segno. “Sto seduta con Arnold e ad un tratto mi dice (adottando una profonda e impassibile espressione della Quercia Austriaca) ‘Allora, come sta andando per te? Cosa farai dopo?’ Ed io ‘Oh, non lo so, aspetto e vedrò’. E lui “Sì, sì, è così che va, aspettando sempre il lavoro successivo’. E pensavo: ‘Davvero Arnold?! Aspetti il tuo lavoro successivo come il resto di noi?'”.

Fortunatamente, l’attesa è stata relativamente breve dopo il casting in ‘Outlander’, scelta dalla rete statunitense Starz per una stagione di 16 episodi.

I fan della saga hanno espresso sin da subito la loro soddisfazione per la scelta di Caitriona nei panni dell’eroina Claire Beauchamp, un’infermiera dell’esercito britannico durante la Seconda Guerra Mondiale, che viaggia indietro nel tempo arrivando nelle Highlands scozzesi del 18° secolo, dove atterra nel bel mezzo di una battaglia e si innamora di un guerriero, interpretato dall’esordiente Sam Heughan.

“Non mi ero resa conto di quanti libri avesse venduto e quanto i fans fossero appassionati. E’ incredibile che tutti abbiano gradito e siano stati tanto accoglienti quando ho ottenuto il ruolo”.

“La storia è accattivante. Parla della guerra tra gli Highlanders e le giubbe rosse inglesi, ma vista attraverso gli occhi di una donna moderna”.

“C’è così tanta azione spettacolare, ma allo stesso tempo, al centro, c’è la storia d’amore tra Claire e Jamie. Non posso dire troppo, ma è incredibilmente eccitante”.

Mentre il suo trasferimento a Glasgow offre la libertà di visitare regolarmente i suoi genitori in Tydavnet, a Caitriona Balfe manca il suo appartamento di West Hollywood. “Il tempo è fantastico, ogni giorno è come una vacanza. Tutto trekking e brunch, uno stile di vita veramente sano e ho un grande gruppo di amici”.

Dopo una lunga relazione con Dave Milone, un chitarrista della band statunitense Radio4, lei è attualmente single, e lo considera un vantaggio dato il suo pressante programma di lavoro. “Una donna sola in questo momento e terribilmente depressa.. scherzo”, la star ridacchia tranquillamente.

“Avessi avuto una relazione, sarebbe stato difficile lasciare qualcuno a Los Angeles. Ma non mi preoccupo troppo. Lo lascio fare a mia madre”.

Con la sua carriera cinematografica in costante ascesa verso la A-list, ha completamente voltato le spalle alla moda? “A meno che non si tratta di persone amiche con cui ho lavorato prima, ho praticamente chiuso”.

“Sono così felice di aver iniziato a recitare quando ho deciso di farlo, perché ho avuto questa ricca esperienza di vita. Non so se sarei stata in grado di gestire la cosa, se fossi andata a Los Angeles a 22 anni”.

“La parte più difficile, quando ho deciso di diventare attrice è stata quella di credere di aver preso la decisione giusta. Ma sono così felice ora nel fare quello che sto facendo. Sono davvero molto più soddisfatta nel complesso”.

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *