Diana Gabaldon,  Outlander,  Starz

5 motivi per leggere la saga "Outlander" prima del debutto tv su Starz

Kiley Thompson del blog Zap2it, da più di 15 anni devota fan della saga “Outlander”, ha elencato i 5 motivi per i quali vale la pena leggere i libri scritti da Diana Gabaldon, prima che la serie tv vada in onda questa estate sul network STARZ.

Un elenco dettagliato che senza’altro troverà d’accordo chi già conosce la saga e che magari aiuterà coloro che l’hanno respinta etichettandola con un riduttivo “romanzo rosa” a capire veramente di cosa tratta.

1. Personaggi splendidamente caratterizzati
Outlander Claire Randall WW2

Non ci sono adolescenti piagnucolosi qui. Claire Randall è un’infermiera che lavora nelle trincee della Seconda Guerra Mondiale che non si lascia sopraffare da nessuno, anche quando il suo mondo smette seriamente di avere un senso. Lei impreca, è diretta ed è intelligente. E’ una sopravvissuta. Sa adattarsi.
Incontra la sua anima gemella quando Jamie Fraser entra nella sua vita. E’ un gran pezzo d’uomo, testardo, forte, attento e guardare Jamie che incontra Claire nei libri è come assistere all’incontro tra un oggetto inamovibile e una forza inarrestabile. Per non parlare dei personaggi secondari. E’ un ricco affresco di personaggi, che intraprendono viaggi emozionanti, pericolosi, strazianti e ricchi di azione che sicuramente renderanno sorprendente la serie tv. 

2. Uomini hot in kilt con accento scozzese
Outlander Jamie and Claire

Una delle citazioni più famose di “Outlander” è: “Un Highlander tutto in ghingheri è già di per sé un gran bello spettacolo: qualunque Highlander, per quanto vecchio, brutto o storpio. Un giovane Highlander alto, dritto e d’aspetto niente affatto sgradevole, per giunta a quella distanza ravvicinata, è una visione addirittura mozzafiato”.
Inutile sottolineare le molte, moltissime GIF che saranno realizzate per questa scena particolare quando andrà in onda. E, oh, vi prego, anche se altri momenti non avranno molto successo, per favore fate in modo che questa scena sia brillante. Dovreste conoscere questa citazione e i libri vi aiuteranno in questo.

3. Vi potrebbero rendere davvero più intelligenti
outlander stuff

L’autrice dei libri, Diana Gabaldon, non è incapace a usare il cervello. Ha un dottorato. Ha iniziato a scrivere romanzi per divertimento. Imparerete moltissimo sulla storia, botanica, geografia, archeologia, lingue e, cosa più importante, come pugnalare un uomo con il dirk.

4. I libri sono ancora in fase di scrittura
Written-in-my-Own-Hearts-Blood libro 8

Proprio come il suo amico George R.R. Martin, che sta scrivendo ancora i romanzi di “Game of Thrones, la Gabaldon è impegnata nella scrittura dei libri. I fans stanno ancora imparando a conoscere questi personaggi e le circostanze. Sono ancora in vita, per così dire. L’ottavo libro sarà pubblicato verso metà Giugno.

5. Fare confronti è divertente
outlander summer 2014

Forse non siete il genere di persona che vuole sapere in anticipo in che direzione sta andando la storia. E’ da rispettare. Ma avere conoscenza del materiale di base è una parte divertente degli adattamenti sullo schermo. Ai fans di “Harry Potter” e “Game of Thrones” è piaciuto molto vedere i libri portati in vita sullo schermo. E’ divertente analizzare una serie avendo un’idea nella vostra mente e parlare di ciò che funziona e non funziona, ciò che è peggio e cosa è effettivamente migliore di quello che avevate immaginato leggendo i libri.

Sulla base di ciò che è stato rilasciato fino ad ora, la serie s’impegnerà per ricercare l’eccellenza nel portare in vita “Outlander” in tutto il suo splendore, quindi vi consiglio vivamente d’immergervi nei libri oggi – o magari leggerli insieme mentre guardate il debutto della serie su Starz.

E voi cosa ne pensate Outlanders? Fateci sapere quali sono i vostri motivi per leggere la saga prima del debutto della serie sul piccolo schermo 😉

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *