Claire troverà la tomba di Jamie in OUTLANDER?

Claire Jamie Outlander

La produttrice esecutiva Maril Davis spiega perché gli sceneggiatori stanno lasciando fuori dalla serie tv un importante elemento presente nei libri…

C’è un momento nella Premiere della Stagione 3 di Outlander, appena prima che a Claire si rompano le acque, quando Frank si alza nel mezzo della notte per scrivere al Reverendo Wakefield. Frank chiede al Reverendo di controllare la storia di Claire, nello specifico l’identità di questo “Jamie” vissuto centinaia di anni fa.

Frank scrive:

“Ho bisogno ancora una volta del suo aiuto. Spero che mi aiuterà nell’intraprendere delle ricerche su un Highlander del diciottesimo secolo che ha combattuto nella Battaglia di Culloden. Il suo nome era James Fraser.”

Questo è tutto ciò che Frank scrive prima che Claire lo interrompa dicendogli che è arrivato il momento della nascita di Brianna, e quindi è tempo di andare in ospedale. Nella scena successiva, Claire è nel bel mezzo del travaglio, la lettera praticamente dimenticata. Se siete fan della saga di Diana Gabaldon, tuttavia, questa scena potrebbe suonarvi familiare…

PopSugar ha chiesto alla produttrice esecutiva Maril Davis qualche delucidazione su questa lettera e sulla famosa lapide, quindi continuate a leggere per scoprire come la serie tv intende affrontare quell’aspetto del libro…

ATTENZIONE SPOILER SUI LIBRI!

 

Nel libro “Drums of Autumn” (pubblicato in Italia in 2 volumi: “Tamburi d’autunno” e “Passione oltre il tempo”), Roger rivela di aver trovato una lettera scritta da Frank al Reverendo, riferendosi ad un’altra lettera più lunga, in cui Frank chiede al Reverendo Wakefield di posizionare una lapide con inciso il nome di Jamie, vicino alla tomba di Black Jack Randall nel cimitero della chiesa di St. Kilda.

La motivazione di Frank dietro tale richiesta è che pensava Claire, un giorno, avrebbe portato Brianna in Scozia e la ragazza avrebbe potuto cercare la tomba del suo antenato Black Jack Randall. La lapide di Jamie probabilmente avrebbe incoraggiato Claire a raccontare a Brianna del suo vero padre Jamie (cosa che fa in “Dragonfly in Amber”). Sfortunatamente, la lapide porta anche Claire a credere che Jamie fosse morto in Scozia, così è spaventata del suo ritorno lì finché non scoprirà la verità.

Questa lettera trovata da Roger rivela anche che Frank ha fatto ricerche su Jamie e ha scoperto la sopravvivenza dell’Highlander nella Battaglia di Culloden. Frank però non lo racconta a Claire temendo che l’avrebbe lasciato per tentare di ritornare da Jamie.

In tutta onestà, è uno dei punti più contorti della trama scritta da Diana Gabaldon – uno che ha causato grande confusione anche fra parecchi lettori.

Secondo Maril Davis, gli sceneggiatori di Outlander provano la medesima sensazione.

“Concordo sul fatto che tutti noi troviamo quel punto poco chiaro. Amo Diana e spero non si arrabbierà con me, ma mi è sembrato davvero assurdo da parte di Frank far posizionare quella lapide. Che cosa significa? Ad essere onesti, probabilmente non svilupperemo questa parte.”

Davis continua aggiungendo:

“Siamo convinti Frank avrebbe svolto delle ricerche su Jamie, chiedendosi cosa gli fosse accaduto e cercando quindi di scoprirlo. Questo è qualcosa che vogliamo mettere in scena, ma la lapide è un elemento con cui davvero abbiamo fatto molta fatica, cercando di capire come potrebbe funzionare nel nostro adattamento. Ci sembrava qualcosa da non poter elaborare con logicità.”

Dunque se qualche lettore stava sperando di ottenere chiarezza sulla lapide attraverso “Outlander”, meglio ci ripensi. Ma ci sono ancora tanti altri elementi interessanti, legati al futuro che invade il passato, lasciati alla serie tv per essere esplorati!

Commenta via Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *