Outlander: 8 cose che succedono nell’episodio 2×08


Le conseguenze degli eventi di “Faith” vedono il ritorno di Claire e Jamie a Lallybroch e di volti familiari nelle Highlands rurali. RadioTimes condivide con noi fans 8 cose da sapere per prepararsi alla visione del prossimo episodio di Outlander.

Outlander 2x08 Jamie Claire

I Frasers ritornano in Scozia

Claire e Jamie mantengono la loro parola e lasciano Parigi e i suoi traumatici ricordi alle spalle. Anche la sigla d’apertura cambia per riflettere il cambiamento di ambientazione. Niente più “chante-moi l’histoire”…

 La famiglia e volti familiari riappaiono

Alcuni volti amati della stagione 1 riappaiono, sui quali si può fare affidamento quando, abbattuti e a pezzi, Claire e Jamie si rifugiano nella relativa calma delle Highlands. La vita non sarà mai la stessa per i Frasers, e Faith non sarà mai dimenticata, ma il ritorno alla routine della vita di campagna in qualche modo cura le loro ferite.

E, sebbene a voi potranno non essere mancati, anche alcuni personaggi non-amati faranno la loro ricomparsa.

I complotti e gli intrighi continuano

Claire e Jamie potranno aver abbandonato il loro piano di impedire il tentativo di Bonnie Prince Charlie di rimpossessarsi del trono Britannico quando hanno lasciato Parigi, ma ciò non significa che la storia – o  macchinazioni politiche – sia finita. E’ completamente e totalmente diverso dalle raffinate corti reali. Più urla, più disprezzo, più minacce.

Continua a leggere “Outlander: 8 cose che succedono nell’episodio 2×08”


Mag 25, 2016 • Lilly • 0 Comments

Diana Gabaldon rivela quale scena emotiva è stata tagliata in “Faith”


Jamie Claire 207

L’ultimo episodio di Outlander è stato un’esperienza “straziante” per i fans dello show dice l’autrice Diana Gabaldon – ma c’era una scena carica d’emozione tra Claire e Jamie che rimpiange non sia stata inclusa nel taglio definitivo della 2×07 “Faith”.

L’autrice ha parlato con RadioTimes.com riguardo agli eventi dell’episodio 7 e sul paragonarli alla sua versione cartacea, spiegando come i produttori abbiano dovuto prendere delle decisioni difficili in merito a cosa inserire e cosa, invece, lasciare fuori.

“Ho visto tutte le sequenze filmate, hanno filmato molto di più rispetto a quanto mostrato in tv, a causa, ovviamente, dei tempi ristretti. Di conseguenza hanno dovuto scegliere cosa inserire e cosa lasciare da parte.”

Mentre è rimasta entusiasta della versione finale, dicendo che i produttori hanno realizzato un “lavoro meraviglioso”, la Gabaldon ha ammesso le è dispiaciuto molto che una scena “magnifica” sia stata tagliata.

“Beh, c’è questa scena bellissima… Jamie ritorna alla fine e hanno questa conversazione di grande tensione. Lui si inginocchia ai piedi di Claire, alza lo sguardo con i suoi occhi scintillanti e dice ‘Ti ho donato il mio corpo e la mia anima quando ci siamo sposati finché la nostra vita non avrà fine – e non è finita.’

Continua a leggere “Diana Gabaldon rivela quale scena emotiva è stata tagliata in “Faith””


La sceneggiatrice dell’episodio 2×07 difende la scena BJR/Fergus e parla del “nuovo capitolo” nella storia di Jamie e Claire


outlander claire fergus 2x07

The Hollywood Reporter ha intervistato Toni Graphia, la produttrice e sceneggiatrice dell’episodio “Faith”, la quale ha difeso la scelta d’inserire la scena dello stupro di Fergus, spiegando perché fosse cruciale, ed inoltre ha parlato del nuovo capitolo “pieno di speranza” per Jamie e Claire, man mano che la loro relazione va avanti nel corso della seconda stagione di Outlander…

Quando hai scoperto che questo sarebbe stato il tuo episodio, cosa hai pensato di voler realizzare con la sceneggiatura?

Toni Graphia: Non si è trattato semplicemente di scoprire che sarebbe stato il mio episodio, è stato più lotterò e metterò al tappetto chiunque provi a prendere questo episodio. (ride) Quando ho letto Dragonfly in Amber questa è stata la parte del libro che più mi ha coinvolta. Nella mia mente avevo già dato un titolo all’episodio, sapevo di dover scrivere questo episodio. Ho amato la “camera stellata”, amo le emozioni della storyline di Faith. Ron [D. Moore] è molto generoso. La maggior parte degli showrunners assegna script sulla base di chi prima arriva ottiene l’episodio, ma Ron si fida dei suoi sceneggiatori ed è aperto alla comunicazione. Avevo detto agli inizi di quest’anno che questo episodio sarebbe stato mio. E’ stato un vero onore ricevere tale fiducia per adattare questo materiale e volevo assolutamente rendergli giustizia. So che per i fans è uno dei momenti preferiti nel libro, è così intenso, perciò è stato molto difficile da scrivere ma non avrei concluso questa stagione senza avere il mio nome creditato come sceneggiatore dell’episodio.

L’episodio si è aperto a Boston nel 1954, il che è stata una notevole deviazione rispetto al libro. Perché hai scelto di aprire con un flash forward in questo particolare episodio, e perché con quel ricordo?

A dire la verità non era previsto nella prima bozza. Quel capitolo del libro si apre cinque giorni dopo l’aborto di Claire e lei si trova in ospedale e sa già che la bambina è morta. Pensavo che non potevamo saltare quella parte. Volevo vederla. Volevo una versione ER del diciottesimo secolo e mostrare Claire nell’ospedale con il boia del Re come suo dottore. Volevo vedere il momento in cui Madre Hildegard le diceva di aver perso la bambina. Come si poteva non mostrarla? La mia prima bozza si apriva con Claire al tavolo; in questa stagione Ron ha sempre avuto l’intenzione di mostrarci ed entrare in contatto con Claire nella propria epoca in un paio di luoghi diversi, oltre alla premiere. Se n’è uscito con l’idea che sarebbe stato il punto perfetto per farlo, mostrarla con sua figlia. Quando la vediamo con la bambina dai capelli rossi, il tuo cuore si spezza perché capisci cosa sta perdendo nel passato in questo episodio. Rende tutto più commovente. Ho scelto l’airone come immagine simbolica per l’episodio, per Claire affinché si concentrasse su altro oltre alla perdita e al dolore, perché non riesce nemmeno ad elaborare l’accaduto.

Continua a leggere “La sceneggiatrice dell’episodio 2×07 difende la scena BJR/Fergus e parla del “nuovo capitolo” nella storia di Jamie e Claire”


Mag 23, 2016 • Lilly • 0 Comments

Sam Heughan e Caitriona Balfe parlano delle conseguenze dell’episodio 2×07 “Faith”


Jamie Claire Outlander 2x07 Faith

C’è molto lasciato non-detto tra Claire e Jamie Fraser quando finalmente si riuniscono alla fine di “Faith”. Lei è ancora scossa dalla perdita della loro bambina, lui è appena uscito di prigione e non ha vissuto l’intera esperienza, ma entrambi i personaggi principali di Outlander decidono che è arrivato il momento di far ritorno in Scozia dopo che il tentativo di cambiare la storia è andato con un paio di complicazioni.

Claire e Jamie potranno aver avuto un momento particolarmente duro per elaborare gli eventi dell’episodio 2×07, ma le star Sam Heughan e Caitriona Balfe hanno avuto parecchio tempo per capire le emozioni con cui stanno lottando i loro personaggi. Per Heughan, il modo in cui Jamie elabora la perdita di loro figlia avviene attraverso il suo dolore per sua moglie.

“Si sente molto in colpa. Ha perso qualcosa, ma non aveva un legame. Non ha vissuto l’intera esperienza, di conseguenza alberga un grande vuoto in lui. Ma per lei, soprattutto – si sente in colpa nei suoi confronti,” ha spiegato Heughan. “Ha tradito la sua fiducia ed è probabilmente la parte peggiore per lui.”

Lodando la performance di Caitriona Balfe in “Faith” definendola straordinaria, Heughan ha ammesso che sono questo genere di scene cupe e pesanti da cui entrambi, lui e la sua co-star, traggono maggiore gioia.

Continua a leggere “Sam Heughan e Caitriona Balfe parlano delle conseguenze dell’episodio 2×07 “Faith””


Il produttore Matt Roberts discute della scena bocciata su Jamie & Frank e del “viaggio emotivo” di Claire nell’ep. 2×07 di Outlander


outlander 2x06 Claire

The Hollywood Reporter ha parlato con lo sceneggiatore dell’episodio “Best Laid Schemes…” nonché produttore della serie Matt Roberts sull’intensa scena finale e che conseguenze avrà per la relazione di Claire e Jamie, sull’incredibile scena che ha scritto per questo episodio ma che è stata tagliata e su molto altro ancora…

La scena finale è stata così intensa ed emotiva. Ovviamente qualcosa di terribilmente grave sta accadendo al bambino di Claire, perciò dove riprenderà lo show con lei la prossima settimana?

Il prossimo episodio inizia con Claire disorientata, in uno stato onirico. Andrà all’ospedale e scopriremo cosa è successo al bambino. E’ un incredibile viaggio emotivo sia per Claire sia per i fans. Ci sono molte cose che condurranno in una nuova dimensione i fans, anche quelli che hanno letto i libri. Abbiamo cercato di fare le cose in modo leggermente diverso rispetto ai libri in ogni episodio anche se gli eventi principali previsti accadono comunque, ma c’è un elemento di sorpresa per tutti.

Tale scopo come cambia il modo in cui hai scritto questo episodio?

Inizialmente, gli episodi 5 e 6 in realtà erano un unico episodio. Era così pieno e il modo in cui noi lasciamo respirare le scene, nonostante il numero di pagine dello script andassero bene, in termini di riprese sapevamo che alcune delle scene emotive si sarebbero sviluppate più a lungo su schermo, perciò abbiamo deciso di dividere gli episodi. Così ho iniziato lo script di questo episodio con una sequenza-sogno che però non siamo riusciti a filmare. Mi rattrista ancora [non aver potuto inserirla]. Jamie era in un sogno e cercava di affrontare le conseguenze della promessa che aveva appena fatto, e vedevamo lui, Frank e Black Jack. Loro tre insieme e poi arriva Claire…

Wow, sembra una scena incredibile! Il pubblico avrebbe amato vederla.

Sì, e l’avevo collocata in epoca moderna, quindi Jamie si trovava nel mondo moderno. Era in automobile con Claire alla guida ed era seduto tra Black Jack e Frank, e poi inizia una visione della Battaglia di Culloden e Frank praticamente afferra la mano di Claire dicendole è tempo di tornare a casa. Jamie allora si sarebbe svegliato dal sogno, sconvolto e scoraggiato. Tutti gli attori erano molto eccitati all’idea di recitare questa scena e tutti noi eravamo molto entusiasti di filmarla. Ma per via di problemi di produzione e modifiche che abbiamo dovuto fare, non abbiamo potuto farla. Ho dovuto riadattarla.

Continua a leggere “Il produttore Matt Roberts discute della scena bocciata su Jamie & Frank e del “viaggio emotivo” di Claire nell’ep. 2×07 di Outlander”