Benvenuto su Outlander Italy, la fonte italiana su "Outlander" serie tv e la saga letteraria di Diana Gabaldon, Qui potrai trovare news, spoilers, foto, video, interviste e molto altro sulla serie targata Starz e creata da Ron D. Moore
posted by mag 6, 2015 • Filed in: Caitriona Balfe, Interviste, Outlander, Stagione 1

caitriona balfe outlanderCaitriona Balfe ha una “piccola teoria” sul perché le serie tv in costume sono così popolari in questo momento. “Sappiamo tutto di tutti nella nostra epoca storica”, dice. “Abbiamo tanti reality, siamo così saturi di social media, e siamo così aperti nell’esporre la nostra vita pubblicamente”. Ma con i drammi in costume, c’è ancora spazio per il mistero e la scoperta. Come la sua eroina Claire continua a riscoprire, a volte quel senso di mistero può essere sia una benedizione sia una maledizione – il suo fortuito viaggio nel tempo, l’ha fatta tornare indietro nel tempo nella Scozia del 1743, le ha fatto conoscere il suo nuovo amore Jamie, ponendola anche in pericolo costante. È stata quasi violentata almeno tre volte, in due casi dall’antenato del marito, Black Jack Randall. Naturalmente, una volta che Claire arriva in un luogo semi-sicuro come Lallybroch, i ruoli si ribaltano: è Jamie a trovarsi in pericolo, e Claire ad andare in suo soccorso. Caitriona ha chiacchierato con Vulture sui quasi-stupri di Claire, perché si è innamorata di Jamie, e quale ruolo Craig Ferguson dovrebbe interpretare per un cameo.

L’ultima volta che abbiamo parlato, hai detto che ti saresti fatta un bel bicchierino di whisky per riuscire ad affrontare una scena difficile…

Caitriona Balfe: [Ride] Potrebbe esserci stato del whisky sul set. Sai, siamo in Scozia. E’ l’equivalente di bere una tazza di tè. Di tanto in tanto bevo un po’ di whisky, ma non so mai dove portarlo! I ragazzi hanno sempre una fiaschetta nascosta nei loro costumi. Non farei mai un nome… Sam Heughan! [Ride.] Ovviamente, non beviamo durante il nostro lavoro. Ma di tanto in tanto… Devi essere attento quando devi recitare e dare spazio alle emozioni. Vuoi accedervi e allentare la pressione, ma a volte è meglio rimanere concentrati.

Claire ha avuto un periodo un po’ duro ultimamente. In primo luogo è stata quasi violentata di nuovo da Black Jack Randall, dopo è stata fisicamente punita dal marito, poi è stata accusata di essere una strega. Cosa ne pensi di quella “battaglia di volontà” in merito alla punizione?

CB: Girare quelle scene è stato molto fisico. Per entrambi, ci piace molto. Puoi coreografare e bloccare una scena quanto vuoi in anticipo, ma una volta che sei in scena e l’adrenalina sta andando, si sa, le cose tendono a complicarsi. Ci sono dei punti specifici che devi colpire, ma quando sei dentro la scena, non va mai in modo perfetto. E non dovrebbe esserlo. Perché se si vuole che la scena sembri e venga percepita vera, allora devi solo farla e basta.

…Continua »

posted by mag 5, 2015 • Filed in: Outlander, Stagione 1

Il sadismo di Black Jack Randall contagia anche i vertici Starz che ci faranno attendere ben due settimane per il finale tanto atteso della Stagione 1, a causa della pausa per le festività del Memorial Day del 25 Maggio negli Stati Uniti.

Schermata 2015-05-05 alle 16.20.37

Di seguito la programmazione americana presente nel sito ufficiale STARZ:

~ OUTLANDER SCHEDULE ~

SABATO 9 MAGGIO / SATURDAY, MAY 9

Episode #114 “The Search”

SABATO 16 MAGGIO / SATURDAY, MAY 16

Episode #115 “Wentworth Prison”

SABATO 23 MAGGIO / SATURDAY, MAY 23

Break per il Memorial Day

SABATO 30 MAGGIO / SATURDAY, MAY 30

Episode #116 “To Ransom a Man’s Soul” (Season Finale)

La pausa riguarda la programmazione sul canale americano Starz e non la programmazione italiana su Fox Life Italia.

Come riusciremo ad aspettare 14 giorni dopo la puntata dedicata a Wentworth?!

[Source: STARZ]

posted by mag 4, 2015 • Filed in: General News, Outlander, Stagione 1

Kristin Dos Santos di E!Online ha scovato numerose curiosità su “Outlander” allo scopo di darci una raccolta completamente aggiornata di fatti interessanti sullo show. La più “pazza”? Qualcuno ha cercato di ritardare il debutto di Outlander! Chi è tale orribile essere umano che ha cercato di tenerci lontano da questa perla di show? Continuate a leggere per scoprire di chi si tratta… oltre a vari scoops direttamente dal cast, dal produttore esecutivo Ronald D. Moore e dall’autrice da cui tutto è nato, Diana Gabaldon.

1. DIANA GABALDON HA RECITATO UN CAMEO

L’autrice Diana Gabaldon è comparsa in un episodio, “The Gathering” nei panni di Iona MacTavish, la donna di un mercante benestante. Ha recitato due battute in quello che lei definisce (in modo accurato, probabilmente) come “accento Scozzese molto corretto”. Il produttore esecutivo Ronald D. Moore è apparso anche lui nello stesso episodio, ma senza alcuna battuta.

rs_634x1024-150403175921-634.Diana-Gabaldon.ms.040315

2. IL VIAGGIO NEL TEMPO E’ FANTASCIENZA, MA LO SHOW E’ BASATO SULLA REALTA’

Malgrado l’ambientazione da sogno e molti riferimenti alla stregoneria, la storia di Outlander è più fantascienza che fantasia. Al PaleyFest, la Gabaldon ha spiegato che il viaggio nel tempo è sci-fi (fantascienza, n.d.r.) e non magia, e che solo lei sa come funziona. I personaggi devono capirlo man mano che procede la storia, e apparentemente anche noi fans. Oltre al viaggio nel tempo, la storia è ambientata interamente nel mondo reale, basata sulla vera storia mondiale. Questa storia del mondo entrerà in gioco specialmente verso la fine della prima stagione e nel corso della seconda, considerando che Jamie e Claire saranno coinvolti più profondamente nella politica Scozzese.  …Continua »

posted by mag 4, 2015 • Filed in: Caitriona Balfe

In quello che doveva essere un luogo sicuro in cui iniziare la propria vita insieme, Jamie e Claire sono costretti a scontrarsi con una serie di imprevisti e colpi di scena, che li portano, involontariamente, a separarsi alla fine dell’ultimo episodio “The Watch”.

Con la scomparsa di Jamie come cambierà la storia di Claire?

Cait: “E’ un grosso cambiamento. La cosa straordinaria è che vedremo Claire e Jenny come fossero in un western al femminile, dove saranno loro le soccorritrici [di Jamie]…ed è molto molto divertente. Io e Laura ce ne siamo andate a giro a cavallo, con le nostre pistole. E’ stato davvero divertente.

Per Claire –  Jamie è tutto, quindi deve andare e farà di tutto per riportarlo indietro.”

posted by mag 2, 2015 • Filed in: Edicola, Outlander, Stagione 1

Carissimi Outlanders, ritorna l’appuntamento con la nostra rubrica, “L’edicola di OUTLANDER”, creata allo scopo di fornire una sorta di rassegna stampa estera con le recensioni agli episodi di Outlander. Provenienti dai siti e giornali più influenti, questi estratti di recensioni (trovate il link alla recensione completa) possono darci un’idea di quale sia il grado d’interesse suscitato dalla serie tv creata da Ron D. Moore dopo la messa in onda di ciascun episodio.

outlander 1x12

“Lallybroch” è stato uno di quegli episodi meditativi che trascorre molto tempo nel passato, ma ha speso anche molto tempo per costruire il mondo attuale di Outlander. Probabilmente è anche l’episodio più romanzato che lo show ha avuto finora, prendendosi il suo tempo non solo per prepararci a grandi momenti o enormi rivelazioni, ma anche per rappresentare uno spaccato di vita e alcuni dei momenti più importanti (anche se tranquilli) nel rapporto tra Claire e Jamie.

“Lallybroch” è stato interamente dedicato al presentarci la casa ancestrale di Jamie e farci conoscere sua sorella Jenny. Anche se sembrava chiaro fin dall’inizio che gli attriti di Jamie e Jenny sarebbero stati risolti entro la fine dell’ora, il viaggio è stato deliziosamente “imbarazzante” da guardare.

[...]Outlander non ha sempre saputo come gestire l’esposizione, a volte inondandoci con la narrazione, e talvolta saltando indietro nel tempo con flashback come in “Lallybroch”. Nessuno dei due modi è necessariamente l’ideale quando è troppo presente, e anche se “Lallybroch” è stato un episodio in gran parte coinvolgente per la sua storia, è sembrato (con l’ampio uso di flashback), come se si stesse sprecando tempo.

Voto Episodio: ★★★★ Molto buono

- Oh Starz, praticamente l’unico network a pagamento che mostra il pene. Non che volessimo vedere il membro flaccido di Randall, ma credo di dover apprezzare l’uguaglianza. Molto più interessante è stato il sedere di Jamie, e lui che sta in piedi nel torrente. Chi ha bisogno di guardare un pene quando si ha tutto quel resto?

Allison KeeneCOLLIDER [Full Review]

**********

In “Lallybroch” Claire non è l’unica “Sassenach” che cerca di giocare secondo le proprie regole. L’episodio pone Jamie nella posizione di essere come un estraneo in casa propria, dove sua sorella Jenny e suo marito Ian gestiscono gli affari. Al suo arrivo, Jamie giunge a conclusioni sbagliate, rimproverando la sorella per essersi “offerta” al capitano Jack Randall e portando il suo figlio bastardo. Ma le accuse terribili di Jamie sono radicate in nient’altro che il proprio senso di colpa e ansia.

[...]Gli scrittori di Outlander non dipingono il trauma a grandi linee; per tutto l’episodio possiamo vedere i personaggi elaborare e fare i conti con i loro sentimenti. Non hanno in alcun modo “voltato pagina” alla fine di “Lallybroch”, perché superare un trauma non è così semplice come cambiare casa o parlare di quello che è successo. E’ un processo – uno che spesso non ha mai una fine definitiva. Outlander ritrae efficacemente le sfumature e il dolore di queste emozioni in tutto “Lallybroch”.

…Continua »

posted by mag 2, 2015 • Filed in: Recensioni

L’apertura di questo episodio è di quelli che ti lasciano senza fiato e ti fa chiedere: esistono veramente questi posti? Non è un sogno? E’ solo una serie tv, nemmeno i film ci regalano inquadrature tanto generose! E invece è tutto vero. Vediamo un meraviglioso scorcio di Scozia con un Jamie sognante che guarda in aria cercando di immaginare queste strane creature chiamate aerei. Grazie di questo regalo… mi avete fatta rimanere senza fiato.

Schermata 2015-05-02 alle 18.03.45

E senza fiato ci si rimane pure dopo, a momenti alterni e per ragioni diverse.

Il benvenuto a Lallybroch non è dei più calorosi e tantomeno dei più comuni. Claire è abbastanza interdetta, perché dopo un primo abbraccio tra i fratelli, parte la prima  schermaglia tra Jenny e Jamie. Tranquilli imparerete a conoscere Jenny. Lei è fatta così. Una spina in un fianco, dalla lingua tagliente e che diffida di chiunque…insomma una Fraser fatta e finita e non dimentichiamo mai che, come viene spesso ripetuto, i Fraser hanno la miccia corta. Ed è vero, non parlano ma si lanciano in una gara a chi urla di più e a chi la dice più grossa. Più uno si arrabbia più l’altro si arrabbia, e poi si offendono e se la prendono. Il tutto davanti ad una Claire un po’ perplessa e ad un meraviglioso Ian rassegnato (non oso immaginare cosa sia stato crescere con quei 2).

La discussione nasce da un pettegolezzo riferito a regola d’arte dallo zio Dougal ai danni di Jamie, che ha portato Jamie a credere che il figlio della sorella sia stato concepito a seguito della violenza del Capitano Randall, quando fece loro visita ben 4 anni prima. A questo punto una Jenny molto più che seccata, racconta, su insistenza di Jamie stesso, cosa è avvenuto dopo il suo arresto. Il cambio di colore in questo flashback è inquietante… solo io ho notato una vaga somiglianza con le riprese della famosa bambina dal cappottino rosso di Shindler’s List? …Continua »

posted by apr 30, 2015 • Filed in: Caitriona Balfe, Outlander, Sam Heughan

Sam Heughan & Caitriona Balfe protagonisti di un nuovo photoshoot per EMMY magazine, che dedica ai due attori la copertina di maggio.

 

 

…Continua »