Caitriona Balfe,  Outlander,  Sam Heughan,  Stagione 2

Sam Heughan e Caitriona Balfe sulla distanza emotiva fra Jamie e Claire ed il destino di Black Jack Randall

image

Questo articolo contiene spoilers dall’Episodio 2×02 “Not in Scotland Anymore”.

L’episodio 2.02 vede i Fraser impegnati in prima persona nelle macchinazioni politiche della corte francese mentre tutta una serie di nuovi e memorabili personaggi fanno la loro entrata in scena. La puntata esplora al tempo stesso anche la distanza emotiva e fisica che si è creata tra la coppia di Jamie e Claire dagli eventi del finale della Stagione 1.

L’episodio si apre con la coppia impegnata in un momento di intimità che subito si trasforma in qualcosa di più oscuro quando Claire assume le sembianze di Black Jack Randall e Jamie si sveglia in un bagno di sudore per poi lasciare Claire molto preoccupata a letto mentre lui decide di mettersi a lavorare, in quello che ormai sembra essere diventato un rituale notturno per loro.

“È ancora turbato per quello che gli è successo e come ogni uomo in realtà non sta affrontando il problema. Lo mette da una parte per dedicarsi a questa missione per cambiare il corso della Storia. Crea tensione nel loro rapporto perché in realtà non stanno comunicando, non stanno affrontando quello che gli è accaduto.” – dice Sam Heughan.

Jamie ha il suo primo incontro con Bonnie Prince Charlie nel tentativo di provare a fermare e rallentare la rivolta giacobina che Claire sa guiderà Charles, ed i suoi seguaci, verso la sconfitta della Battaglia di Culloden.

“Realizzate in questo momento perché questa reale figura storica era di forte ispirazione per gli uomini ma anche molto pericoloso ed è un vero sciocco. È un giovane che è stato cresciuto in esilio all’estero ed è stato indottrinato da tutta la propaganda del padre e dalle persone a lui intorno.  Crede che quando arriverà in Scozia sarà accolto da una folla di persone adoranti mentre probabilmente [in realtà] è arrivato in una fredda giornata e c’erano soltanto poche migliaia di persone [ad attenderlo]. Quindi si tratta di un grande personaggio ed è interessante vedere Jamie –  che non è un sostenitore dei giacobini anzi l’opposto – dover fingere.” -osserva Sam Heughan.

Nonostante il fatto che “Jamie sia costretto in questa amicizia perché deve cercare di manipolare Charles”, Sam Heughan dice che i due uomini “formano un legame ed ad un certo punto Jamie diventa il suo unico alleato… Questo è quello di cui tratta questa stagione – gli amici sono anche nemici, è un terreno non lineare. In un modo un po’ strano, credo che Jamie sia dispiaciuto per lui; È un estraneo e non dovrebbe avere il controllo di uomini e non dovrebbe trovarsi nella posizione attuale.”

Nel frattempo Claire ha fatto la conoscenza della timida Mary Hawkins e dell’aristocratica Louise de Rohan – la quale facilita il suo ingresso alla corte di re Luigi XV a Versailles (oltre che a introdurla alle “gioie” della ceretta). Claire si trova tuttavia soffocata dalle aspettative poste alle donne di quel periodo

“In un certo senso si tratta di un nuovo tipo di limitazioni. Stranamente, Claire, da straniera in Scozia aveva molta più libertà perché era diversa e perché veniva considerata la pazza Sassenach e [tutti] avrebbero [solamente] alzato gli occhi al cielo….ma adesso a Parigi, specialmente perché stanno facendo qualcosa di sospetto e subdolo, ritengono [Jamie e Claire] di dover mantenere le apparenze e conformarsi. La frustrazione di Claire è epica e ho potuto sentirla crescere in lei perché non le veniva affidato niente da fare. Jamie è sempre fuori e gli affida questa missione per tenergli la mente attiva e non pensare agli eventi della scorsa stagione, ma non è una donna che è felice di restare seduta a casa e di fare visita alle amiche bevendo tè e facendo gossip.” – puntualizza Caitriona Balfe.

Fortunatamente i suoi viaggi la mettono in contatto con il vivace Master Raimond che Caitriona Balfe paragona ad un’altra amica viaggiatrice del tempo della scorsa stagione, Geillis Duncan.

“Qualsiasi sia la ragione sono come menti gemelle e lo capiscono all’istante l’uno nell’altro. Claire è in cerca delle ‘proprie persone’. Mi sono trasferita in molte città tante volte ed è un’esperienza davvero solitaria fino a quando non trovi le tue persone, quindi è davvero piacevole vedere Claire trovare [esattamente] questo.”

Durante il loro debutto alla corte francese Claire e Jamie hanno anche incontrato una vecchia fiamma di quest’ultimo, Annalise de Marillac, sfacciatamente possessiva nei suoi confronti; il lascivo ma anche utile Ministro delle Finanze, Joseph Duverney (“anche lui è qualcuno che dà l’impressione di essere uno sciocco ma non lo è” – rivela Heughan); il Re Luigi XV che riceve una delle introduzioni televisive più memorabili di sempre, seduto sul wc fra grugniti da sforzo e circondato dei propri cortigiani – ed infine un volto familiare, quello del Duca di Sandringham che finisce per rivelare due informazioni vitali a Claire: la prima è che Black Jack Randall ha un fratello, Alex, un giovane ragazzo dalla salute cagionevole, che ricopre il ruolo di segretario del Duca; la seconda e più importante informazione – nonostante Jamie e Claire credessero il contrario – è che Black Jack è vivo ed è sopravvissuto alla mandria di mucche che lo hanno calpestato la scorsa stagione.

Fortunatamente Jamie si trova altrove quando Claire fa questa scoperta ma è immediatamente preoccupata degli effetti che questa novità potrebbero avere sul suo già vulnerabile marito.

“È una cosa davvero strana perché Alex è così diverso da Jack e Claire è molto brava a leggere le persone, quindi riesce a vedere da subito che si tratta di un bravo ragazzo e che Mary Hawkins ne è interessata. Quando Claire scopre che Randall è ancora vivo è un evento dal duplice significato: d’improvviso realizza cosa questo significhi per Frank, ma anche la sua preoccupazione per Jamie. Vede questo uomo che sta lentamente guarendo, anche se non lo è del tutto, che sta ancora sperimentando [gli effetti del trauma], e ritiene che questa informazione potrebbe essere quella che lo spingerà oltre il limite. – afferma Caitriona Balfe.

Outlander ritorna con l’episodio 2×03 “Useful Occupation and Deceptioms” il 23 aprile su Starz.

Fonte: Variety

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *