Interviste,  Outlander,  Sam Heughan,  Stagione 1

Sam Heughan parla di Outlander, delle scene di sesso e dei suoi capelli nella stagione 2

Outlander Jamie FraserSam Heughan, uno degli uomini più popolari della Scozia, è Jamie Fraser, un Laird Scozzese del 18° secolo nella serie tv dinamica, coinvolgente e ricca d’avventura “Outlander”. La storia segue Claire (Caitriona Balfe) un’infermiera inglese del 20° secolo che viaggia indietro nel tempo, arrivando nel mondo di Fraser e lì comincia a trovare il suo posto grazie all’aiuto del guerriero Highlander dai capelli rossi. Il possente giovane Scozzese la salva e ben presto inizia una relazione romantica ed erotica tra i due. Ma l’attenzione di Fraser è divisa, dovendo destreggiarsi tra clan, guerre di natura nazionalista e minacce contro la sua posizione, oltre a dover proteggere Claire dalla brutale realtà del suo tempo.

Il mondo intrigante di Outlander è la creazione di Diana Gabaldon, i cui quattro romanzi su cui si basa la serie sono dei colossali best sellers. Outlander è un fenomeno, e ha vinto il premio del pubblico quest’anno per migliore dramma di Sci-Fi /Fantasy Cable. Parte del suo enorme fascino è Heughan. Monsters & Critics ha avuto la possibilità di parlare con lui a Toronto. Di seguito la traduzione dell’intera intervista:

Monsters & Critics: Congratulazioni per il successo dello show. Ci sono tanti motivi per amarlo, quali sono i tuoi?

Sam Heughan: Amo lo show, perché interpreto un personaggio fantastico, ho la fortuna di poter sperimentare questo fantastico viaggio e far conoscere la Scozia al mondo. [Lo show] si basa su questi libri incredibili e il materiale di base è sempre importante per un attore. E’ stato come andare sulle montagne russe!

M & C: Ci sono state così tante scene di sesso molto intime, rispetto ad altri show su canali accessibili. Sono stupende.

Sam Heughan: Il sesso che abbiamo nello show è realistico. Si avverte chiaramente che fa parte di questi personaggi e delle loro relazioni. Non è gratuito, si percepisce reale e provoca una reazione quando lo si sta guardando. Pensi “Questo è molto erotico”. Ma in realtà se si riguardano gli episodi non si vede molta esposizione. Si tratta d’immaginazione.

M & C: E’ orientato verso il pubblico femminile? L’azione è più morbida, meno evidente e super sexy.

Sam Heughan: Sì, è sicuramente meno evidente e si concentra sulla donna, ma penso che si rivolga sia a uomini sia a donne. In America affascina uomini e donne in pari proporzione, ma penso che sia per un punto di vista onesto da parte di una protagonista femminile.

M & C: Alcuni dei temi esplorati nella serie sono ancora in vigore oggi, come l’idea della sovranità Scozzese. Come ti senti al riguardo considerando che il paese ha votato contro. È un po’ strano?

Sam Heughan: E’ straordinario che stiamo realizzando uno show che si occupa di alcuni di questi elementi e che stavamo filmando le riprese mentre la Scozia stava votando per il suo futuro e la sua indipendenza. Non è mai bianco e nero quando hai a che fare con la Scozia ed è così anche nello show. La Scozia stessa è il suo peggior nemico, i clan in lotta tra di loro, Dougal, Colum e Jamie – chi sarà il nuovo Laird? Sono sempre in conflitto, fino a quando non hanno un nemico comune, gli Inglesi. Ma anche allora l’esercito britannico aveva molti Scozzesi. La Scozia è molto divisa nelle Highlands e Lowlands. Le Highlands hanno questa antica razza di persone che parlano in Gaelico e hanno la propria cultura, e i Lowlanders considerano gli Highlanders come loro inferiori e non meritevoli di fiducia, quindi, non è di certo tutto bianco o nero.

M & C: Che paesaggio pericoloso, sempre in lotta per sopravvivere!

Sam Heughan: C’è un sacco di politica e gli uomini dovevano davvero badare a se stessi. È interessante notare che portano il loro equipaggiamento e le loro armi ma sono anche molto istruiti, avevano una grande educazione e viaggiavano tanto. Quando incontriamo per la prima volta Jamie era appena tornato dalla Spagna. Ha combattuto lì. Sa parlare francese, tedesco e greco. Ha una grande educazione ed è un uomo dalla mentalità progressista. Spesso si pensa che queste persone fossero arretrate e vivessero in case di paglia.

M & C: Un altro pericolo del tempo era la superstizione di massa, visto che Claire è accusata di stregoneria. E’ terribile vedere come le donne siano state così facilmente vittime dell’accusa di praticare la stregoneria.

Sam Heughan: La Scozia è ricca di tradizione e folklore ma Jamie non è così. Non ci crede, anche se dice di essere un Highlander e che fa parte della sua cultura. La Scozia è ancora molto in contatto con la sua storia passata. Adesso sono in questa epoca d’illuminazione ed istruzione, ma vi è ancora la ‘sbornia’ per il vecchio mondo. Claire arriva con la medicina e questo è il futuro, e i due mondi si scontrano.

M & C: Claire che è un medico nel suo luogo e tempo, impara che la Scozia del 18° secolo non vede di buon occhio una donna che intende affermarsi nella vita.

Sam Heughan: E’ una vergogna che siamo così all’avanguardia e parlare di uno show televisivo che ha una protagonista femminile fa notizia. E’ meraviglioso che venga visto in questo modo, solo vergognoso che faccia ancora notizia. [Claire] E’ un personaggio fantastico, è forte e spiritosa. Sta imparando a vivere in quel mondo.

M & C: E’ davvero bellissimo vedere l’incredibile scenografia, l’architettura, le sale e i costumi. Com’è indossare quel magnifico gonnellino che è lungo nella parte posteriore e drappeggiato sulla spalla?

Sam Heughan: Si chiama mhòr filleadh, il Grande Kilt. Tradizionalmente le persone indossano il philibeg, un mini kilt, che era una creazione vittoriana. La Regina Vittoria ne era molto affascinata e ha creato quello che oggi è il tartan moderno. Quello che abbiamo usato per il kilt di Jamie, il tartan Fraser, i colori provenivano dal paesaggio circostante, la fauna selvatica, le bacche ed erbe ed è questo ciò che ha dato ad ognuno il proprio ed unico aspetto. La nostra costumista Terry Dresbach ha fatto esattamente questo; ha svolto un grande lavoro di ricerca per questi materiali e rifornito i tessitori di lana per realizzare i nostri costumi e kilt. E’ stato fantastico indossarlo. I costumi caratterizzano il tuo personaggio e ti aiutano a entrare nel ruolo. E’ stato un aspetto interessante del processo scoprire che gli uomini erano più grossi, indossavano più materiale, avevano tante armi e tutto aiuta ad entrare nella parte. La quantità di materiale che indossi, raddoppia le tue dimensioni. E’ maestoso. Si doveva indossare per stare al caldo e portare tutto con te. Non c’era una sosta al supermercato locale. Dovevi sopravvivere. Si trattava di sopravvivere in habitat naturali e di essere anche in grado di viaggiare.

M & C: Sei in fase di pre-produzione per la stagione 2 e le riprese inizieranno a Maggio? I tuoi capelli oggi sono lunghi e ondulati, i soliti riccioli e frange sono andati.

Sam Heughan: I miei capelli ora non sono nemmeno lontanamente vicini a quelli che avrò per Jamie. Credo che non ci sarà nulla di normale nella seconda stagione!

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 commenti

  • LoneRanger

    Sesso realistico..?? Ma molto ben inquadrato nella vicenda e nei personaggi di Claire e Jamie. Non vedo niente di sconcio o di erotismo trasandato: certo sono delle donne che hanno scritto e dirigono le scene, da qui’ vediamo un sesso tenero, intenso, veramente vissuto…Heughan e Balfe dimostrano qui’ di essere dei grandi attori. C’e’ da stupirsi, a mio avviso, se i due non siano innamorati per davvero, oltre che essere lautamente pagati ….

  • LoneRanger

    Sesso realistico..?? Ma molto ben inquadrato nella vicenda e nei personaggi di Claire e Jamie. Non vedo niente di sconcio o di erotismo trasandato: certo sono delle donne che hanno scritto e dirigono le scene, da qui’ vediamo un sesso tenero, intenso, veramente vissuto…Heughan e Balfe dimostrano qui’ di essere dei grandi attori. C’e’ da stupirsi, a mio avviso, se i due non siano innamorati per davvero, oltre che essere lautamente pagati ….

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *