Outlander,  Stagione 6

Outlander 6: Jamie e Claire affronteranno l’incombente Rivoluzione Americana

La Stagione 6 di Outlander, ispirata in parte dal libro “A Breath of Snow and Ashes” di Diana Gabaldon, vedrà la minaccia della Rivoluzione Americana incombere su Fraser’s Ridge. Un’insegna che s’intravede nel teaser trailer, pubblicato di seguito, avvisa i cittadini di rifiutare merci Britanniche, ad esempio.

“Sta iniziando – una tempesta, la guerra. Ci siamo quasi”, esclama la Claire di Caitriona Balfe.

Claire e Jamie (Sam Heughan) dovranno scegliere ciò che sia meglio per la loro famiglia durante questo periodo tumultuoso, mentre sono ancora alle prese con il trauma che hanno vissuto nella scorsa stagione, vale a dire lo stupro di Claire da parte di Lionel (Ned Dennehy).

“Vedete che Jamie ritorna con il corpo di Lionel, dopo essersi vendicato per quanto accaduto a Claire”, ha detto Sam Heughan durante il panel dedicato ad Outlander al recente New York Comic Con. “E’ abbastanza chiaro che questo sia solo l’inizio di un’animosità ancor maggiore e più profonda tra i due. I Brown sono molto pericolosi, e Richard è un uomo estremamente temibile… Vedrete molto più dei Brown e non si tratta di brava gente.”

I problemi di Claire e Jamie riguarderanno anche quelli legati al vivere in un’America coloniale e stabilire la propria casa nell’entroterra della Carolina del Nord. Sebbene vogliano mantenere la pace e prosperare nella società, tale società sta marciando verso la Rivoluzione – e Claire sa perfettamente cosa significhi. Adesso la coppia avrà il compito di difendere la propria casa in mezzo al crescente conflitto all’interno della loro comunità.

“Se nella Stagione 4 ci siamo domandati, ‘Che cos’è casa?’ e nella Stagione 5 ci siamo chiesti ‘Che cosa sei disposto a fare per proteggere la tua casa?’, la Stagione 6 esplora cosa accade quando c’è disarmonia e divisione tra gli abitanti della casa che hai creato: quando diventi un estraneo, o un ‘outlander’ (straniero), per così dire, emarginato e rifiutato nella tua stessa casa,” dichiara il network tramite un suo comunicato ufficiale.

Con l’arrivo dei soldati Britannici per combattere i Patrioti nel 1775, Jamie “sa di trovarsi dalla parte sbagliata,” ha detto Sam Heughan. “E ad un certo punto dovrà cambiare fronte, ma tutto ciò per lui  si rivelerà davvero ancor più arduo in questa stagione, perché viene tirato verso entrambe le direzioni.”

Heughan ha scherzato dicendo di aver pensato che Claire e Jamie “dovrebbero trasferirsi alle Hawaii e rilassarsi. Fraser’s Ridge non è un luogo molto felice e si gela.”

Starz ha già rinnovato “Outlander” per una settima stagione, che sarà basata su “An Echo in the Bone”, settimo libro della saga letteraria di Diana Gabaldon, in Italia pubblicato in due volumi intitolati rispettivamente: “Destini incrociati” e “Il prezzo della vittoria”.

Duriante il panel, la produttrice esecutiva Maril Davis ha confermato che le riprese inizieranno il prossimo anno.

Ronald D. Moore, Matthew B. Roberts, Maril Davis, Toni Graphia, Andy Harries e Jim Kohlberg sono i produttori esecutivi della serie, che è prodotta da Tall Ship Productions, Left Bank Pictures e Story Mining & Supply Company, in associazione con Sony Pictures Television.

Fonte: Variety

Share This

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.