Outlander,  Stagione 1

Il produttore di Outlander Matt Roberts sulla morte brutale nell'episodio 1×04 ed il rapporto fra Claire e Dougal

Il piano di Claire per fuggire da Castle Leoch è in standby a tempo indeterminato. L’ultimo episodio di Outlander ha mostrato Claire pianificare attivamente il suo tentativo di ritorno alle pietre di Craigh na Dun. Ma attraverso un incontro casuale con Jamie nelle stalle la notte del Gathering – un evento epocale in cui i clan proclamano giuramento al Laird – il suo piano è stato ostacolato. Invece si ritrova a partecipare ad una tradizionale battuta di caccia al cinghiale, ad essere testimone della brutale morte di uno dei membri del clan, Geordie, ed essere costretta a mettersi in viaggio con Dougal e il clan per luoghi sconosciuti.

La puntata di sabato, “The Gathering”, ha segnato una significativa svolta per il complesso rapporto fra Claire e Dougal dopo il loro incontro, in cui quest’ultimo era in preda ai fumi dell’alcool, in un corridoio buio. Come rivela lo scrittore e produttore Matt Roberts a The Hollywood Reporter, “Questo è uno dei rapporti più complessi della serie,” ed è facile capire perché. Di seguito, Roberts – fan della serie Outlander da anni – parla della scrittura degli scripts per i cameo di Ron Moore e Diana Gabaldon, di Claire e il rapporto “conflittuale” con Dougal e le pressioni che si sono aggiunte per rendere nel modo migliore il corteggiamento fra Claire e Jamie.

outlander_still_e4_s1

Questo è stato un episodio speciale nel quale avevi i cameo sia di Diana Gabaldon che dello showrunner Ron Moore. Come è avvenuto tutto ciò?

“Ron da solo ha deciso che questo sarebbe stati un buon episodio il misterioso cameo. Sapevamo che stava per arrivare l’Adunanza, un evento imponente all’interno del Grande Salone . Ci sarebbero stati tanti extras e sapevamo di poter mettere Ron da qualche parte, un po’ camuffato, ma anche in grado di distinguersi in modo carino. Per quanto riguarda Diana, l’idea è stata pressoché la stessa, ovvero fare di lei una delle ospiti all’Adunanza,  ma ho pensato che, dal momento che l’avevamo con noi, poteva essere una bella idea dare al suo personaggio forse un paio di battute. Così le ho scritto una mail e chiesto se era suo agio con l’idea e ha detto assolutamente si. Ho pensato al  personaggio e le ho chiesto se le sarebbe piaciuto scegliere il nome e così ha fatto.

Volevo metterla a confronto Annette Badland, che interpreta la Signora Fitzgibbons. Ho pensato che sarebbe stata una bella accoppiata, e creare così retroscena per i loro personaggi. In realtà non diciamo quello che succede, ma si può intuire che hanno una rivalità e che potremmo esplorarla in un altro momento, se volessimo.

C’è una certa impertinenza in Diana e ho voluto darla anche al suo personaggio, e sapevo che poteva facilmente recitarla – e lo ha fatto. [Diana] ha fatto un ottimo lavoro; le abbiamo dato una scena in pù, quella in cui zittisce Murtagh durante il discorso, solo per averla un po’ più in scena”

Il cameo di Ron è stato uno di quelli che se chiudi gli occhi e te lo perdi.

“Era la peculiarità di quel particolare momento, ovvero che se chiudi gli occhi o ci si alza per i popcorn, non riuscirai a vederlo. Ma abbiamo fatto in modo di vedere Diana perché penso fosse  la cosa più importante.”

Quando hai deciso l’arco narrativo di questo episodio, qual è è stato il più grande ostacolo?

“Questo è stato un grande episodio in termini di quantità di extras ed eventi che accadono, con la fuga, che, stranamente, avviene nel bel mezzo della puntata. Avevamo una scena che poi è finita nell’episodio della scorsa settimana – la scena alla stazione dei treni era in realtà il flashback nell’episodio 1×04. Quando Claire è con Geillis nell’apoteca, quella doveva essere il flashback alla stazione dei treni. Ma nel raccontare la storia, devi mantenere la tensione della fine del terzo episodio, quando [Claire] realizza, “Hey posso farcela a fuggire da qui”, e mantenerla era difficile. Ma Diana ha reso bene l’idea in quei capitoli.”

Qual è stata la scena più difficile per te da scrivere, sapendo quanti punti narrativi dovevi raggiungere?

“Non la definirei difficile, ma in termine di sfida è stata la scena della morte di Geordie. E’ nel libro e sai che Geordie sta morendo e sai che stanno per condividere un momento, ma quello che si dicono l’un l’altro non è rivelato. [Nella serie tv] Volevo fare in modo che tutto il sentimento che il libro aveva ritratto facesse capire  che era  quello il momento in cui Claire e Dougal legano”

10388202_700643453351024_7971062083830828610_n

Quella scena è stata fondamentale per il rapporto fra Claire e di Dougal. Quante diverse versioni del dialogo ci sono state prima di arrivare a quella che abbiamo visto sullo schermo? 

“Ho letto questi libri molto tempo fa, e avevo sempre immaginato molte volte quella scena nella mia testa. La prima bozza che ho steso è abbastanza simile a quello che abbiamo visto. Avevo sempre immaginato che la scena non si si concentrasse su Dougal e Geordie, ma invece si focalizzasse su Dougal e Claire, e lei vede Dougal abbassare le sue difese e lui capisce che [Claire] sta nascondendo il fatto che ha visto molto di più della morte di quello che lascia credere. Condividono un momento in cui Dougal si rende conto che Claire sta facendo una cosa bella nel portare Geordie in un luogo di pace con la mente. Legano in seguito a questa cosa, ma solo brevemente, perché lui rigira le carte in tavola all’ultimo momento.”

Quel breve momento di comprensione avviene dopo che un Dougal ubriaco attacca Claire in nel corridoio e da ancora più importanza alla scena con Geordie.

“E’ quasi un lasciarselo alle spalle. Decidono di non affrontare l’argomento in un modo un po’ strano – lui attacca lei e lei lo colpisce. Entrambi sanno che è successo, ovviamente, ma le parole non dette ad alta voce sono “Non tireremo più fuori l’argomento”. Lui la ringrazia per quello che ha fatto con Geordie ma non si è veramente mai scusato per quello che le ha fatto. Questo rapporto è uno dei più complessi della serie, e continuerà ad esserlo anche dopo la puntata 6. Ci sono scene in arrivo nelle prossime puntate con Claire e Dougal che sorprenderanno i fans, dove rimaniamo fedeli al libro, ma al tempo stesso facciamo un passo in avanti. Questi due hanno un rapporto molto conflittuale e contorto; Caitriona [Balfe] e Graham [McTavish] sono dei grandi attori e quando sono in azione come Dougal e Claire, hanno una grande dinamica insieme.”

Come descriveresti la loro relazione, o in qualunque modo vuoi definirla, in questo momento?

“Come Jamie, Dougal non ha mai visto in vita sua una donna come Claire prima d’ora. [Lui] è fisicamente ed intellettualmente attratto da lei. Questa potrebbe essere la donna che lo può mettere sulla strada per essere l’uomo più potente accanto al re in Scozia, se l’intera Rivolta Giacobita dovesse funzionare. Riesce a vederlo in Claire – se potesse solo convincerla di questo. Non direi che la ama, ma ha sicuramente un’attrazione per lei che non ha mai avuto prima per un’altra donna. Per quanto riguarda Claire, Dougal continua a confonderla. Lui non le permette di capire come sia fatto. Vedrete nell’episodio 5, che Dougal non la tratta molto bene quando sono in viaggio. C’è una scena in cui lui guarda la schiena di Jamie e le getta uno straccio dicendole: “Accomoda questa maglia”, e lei: “Non lo farò,” e lui risponde, “Non mi interessa.” Invece di trattarla come la guaritrice intellettuale che è, la sminuisce in quel momento. [Lui] la tiene sempre sull’attenti”

Questa è stata anche la prima volta che abbiamo visto Claire sciogliersi e trovare il proprio posto in questo nuovo mondo. C’è stato un senso di libertà nel scriverla con meno rigidità?

“Giusta osservazione. Avevamo bisogno di mostrare il tempo che passa senza farlo passare in modo standard. Dalla puntata 1×03 alla 1×04, abbiamo voluto mostrare che forse tre settimane o un mese erano passati. Per fare questo abbiamo dovuto dimostrare che [lei] era a suo agio con l’ambiente circostante, che le persone erano più a loro agio con lei – nella scena d’apertura quando sta giocando con i bambini e parlano di come hanno giocato il giorno prima e il giorno prima ancora , e dove Angus e Rupert sono molto più accomodanti con lei, dove le stanno chiedendo se possono andare da qualche altra parte piuttosto che seguirla. Speriamo che anche le persone vedano questo.”

Schermata 2014-09-03 alle 12.09.25

Ci sono stati dei progressi fra Claire e Jamie. C’è stato un momento chiave in cui lui valuta i pro ed i contro del fuggire dal castello, nelle stalle.

“Se avete notato abbiamo tenuto Jamie fuori della prima metà della puntata perché l’idea è che con l’Adunanza lui sta manetendo un basso profilo. Jamie ha sempre avuto una buona testa, con ragionamenti intelligenti ed è sempre molto logico. Questa è una cosa della quale si puo’ sempre contare su di Jamie e Claire è una persona emotiva e reagisce alle cose emotivamente. Mentre la stagione progredisce, [Claire] si comporta in modo anche più spontaneo di quanto Jamie abbia mai fatto, ma finisce per realizzare che : “Hey, devi fare attenzione, questo non è quello a cui sei abituata tu, dal posto da cui provieni” . Lui crede ancora che lei venga dall’ Oxfordshire e le dice in sostanza: “Potresti essere catturata e severamente punita se continui su questa strada. Sei fortunata che ti sei imbattuta in me”

Jamie che promette la sua lealtà al clan Mackenzie durante l’Adunanza è stato un momento importante per il personaggio. È stato particolarmente impegnativo scriverlo?

Quando Colum recita il discorso che è in gaelico, e non si trova nel libro, abbiamo Murtagh tradurre il giuramento così che [Claire] sappia esattamente ciò che questi uomini stanno facendo. Quando Jamie infine è costretto a fare ingresso nella Grande Sale, abbiamo la scena impostata. Se farà giuramento come Dougal ha fatto, allora lui lo vorrà morto perché questo lo renderebbe parte del clan Mackenzie. Così abbiamo voluto mantenere alta la tensione. Ecco perché troviamo Claire e Murtagh guidare il pubblico su quello che sta succedendo. Se Jamie non farà il giuramento allora poi il clan vorrà attaccarlo per essere stato sleale. Jamie gestisce la situazione in modo tale che proclama un giuramento a metà. Dice, “Sarò fedele a voi, ma solo mentre mi trovo sulla vostra terra.” Jamie è un uomo molto intelligente e ha gestito tutto in un modo tale cui lo zio non poteva fare nulla.”

Dougal che dice a Claire che sta per unirsi a loro in viaggio per un periodo prolungato di tempo, fa regredire sensibilmente il suo piano per lasciare il Castle Leoch. Dove porterà Claire questo viaggio?

“Dopo il giuramento di Jamie, scopriamo che [Claire] sta per lasciare la protezione di Colum. I fans che non conoscono il libro potranno pensare che tutto può succedere ora. Cosa farà Dougal là fuori? Fa aumentare la tensione per ciò che accadrà nell’episodio 5, dove Dougal userà la schiena di Jamie per raccogliere soldi per i giacobiti, e non sappiamo quanto oltre si spingerà. Non sappiamo se ha intenzione di uccidere Jamie. Questo è quello che percepiamo alla fine dell’episodio. Lo show riparte da zero in un modo un po’ strano, perché siamo in viaggio per quattro episodi prima di tornare a Leoch.”

 C’è sempre un senso di pericolo in Outlander.

“Sappiamo che Jamie è al sicuro a Leoch perché si sta nascondendo dagli Inglesi. Mettendosi in viaggio, la minaccia delle Giubbe Rosse è presente. Non solo deve preoccuparsi di suo zio, ma deve anche preoccuparsi di essere catturato dagli inglesi. Vedrete nel corso dei prossimi episodi che affronteremo questo tema quando gli inglesi compariranno e Jamie misteriosamente scompare”

Hai detto di aver letto i libri, quindi eravate consapevoli dell’attenzione dei fans verso la storia d’amore fra Claire e Jamie. Hai avvertito una pressione maggiore nel fare in modo che le loro scene fossero calibrate correttamente all’inizio del corteggiamento?

“Sì e no. Ho messo pressione a me stesso perché ho letto questi libri molto tempo fa, prima di aver ottenuto il lavoro. Sono stato un fan per così tanto tempo che sapevo quello che i fans volevano. Così, quando quando ho iniziato a scrivere il mio script, avevo già una vaga idea delle scene che so che i fans vogliono vedere, le “scene cult”. Ho scritto anche gli episodi 9 e 14 Quando vedete la 9 o la puntata 14, capirete che è stata scritta non solo uno sceneggiatore, ma da un vero fan.”

Fonte: The Hollywood Reporter 

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *