Episodio 1.08

EPISODIO 1.08 “BOTH SIDES NOW”

Adattamento tv del libro di Diana Gabaldon, “Outlander” segue la storia di Claire, un’infermiera che ha prestato servizio sui campi di combattimento della Seconda Guerra Mondiale, che misteriosamente viaggia indietro nel tempo piombando nell’anno 1743. Si ritrova così gettata in un mondo sconosciuto pieno di avventura che la costringe alla fuga e minaccia la sua vita. Quando Claire è costretta a sposare Jamie, un giovane guerriero scozzese cavalleresco e romantico, si accende un’intensa passione che divide il cuore di Claire tra due uomini molto diversi in due vite inconciliabili.
»Cast
»Crew
»Episodio n°: 1.08
»On Air: 27/09/2014
»Regista: Anna Foerster
»Sceneggiatore: Ronald D. Moore
»Durata: 60 minuti
»Ascolti: 1,420,000
»Recensione episodio: QUI
»Edicola: QUI
»Foto promozionali: QUI
»Screencaps: QUI
SINOSSI

Frank cerca sua moglie scomparsa; per Claire si presenta un’opportunità che può cambiare la sua vita mentre tenta di venire a patti con il suo matrimonio con Jamie.

EXTRA
Una serie di approfondimenti e curiosità tratte dal podcast di Ron D. Moore e Terry Dresbach:
MUSICHE
Tutto quello che c’è da sapere sulla musica di “Both Sides Now”.
(Dal blog di Bear McCreary)
Il finale di metà stagione, “Both Sides Now,” è il mio preferito dei primi otto episodi. Già l’intro del titolo dell’episodio ci dice che la portata sarà imponente, con archi orchestrali eterei, che eseguono una lenta presentazione del tema dei titoli di testa, riecheggiando sull’immagine di una mappa della Scozia del XX secolo.
Metà della puntata si svolge nel 1945, seguendo il viaggio straziante di Frank nella sua ricerca per la moglie scomparsa. Nel primo episodio, ho stabilito un tema romantico per Claire e Frank, chiamato “Il Tema di Frank”: ispirato dalla musica popolare Britannica e dalla musica classica, il tema di Frank viene sempre eseguito da un clarinetto solista, distinguendolo dalle trame popolari scozzesi del resto della partitura. Dalla premiere in poi, l’ho usato in una manciata di occasioni, per introdurre flashback o indicare che Claire pensava a Frank. In “Both Sides Now”, il clarinetto viene alla ribalta e svolge un ruolo importante in tutte le scene di Frank.
Ho trovato il clarinetto straordinariamente efficace per rappresentare il nostro salto nel tempo, altrettanto utile come la combinazione di colori saturi e suoni di automobili e telefoni. Perché altrimenti non avremmo mai sentito un clarinetto nella colonna sonora, la sua presenza annuncia al nostro subconscio che la narrazione sta saltando indietro nel tempo dove abbiamo cominciato. Nel primo episodio, il tema di Frank era malinconico, nostalgico e romantico. In “Both Sides Now” ho alterato la progressione armonica sottostante al clarinetto per evidenziare la disperazione cupa di Frank e la sua solitudine, ma la melodia rimane la stessa.
Ritornati nel XVIII secolo, raggiungiamo Claire e Jamie, e sentiamo ancora una volta sottili variazioni del tema di Claire e Jamie, solitamente con un penny whistle dolce. Ho cercato di stabilire la loro beatitudine da luna di miele il più rapidamente possibile, perché la loro relazione avrebbe preso rapidamente una svolta negativa.
Probabilmente ho adorato scrivere la colonna sonora di “Both Sides Now” soprattutto perché mi ha permesso di introdurre nuovi stili musicali per soddisfare l’ampliata dimensione emotiva dell’episodio.
L’episodio ha richiesto la scrittura dello spunto musicale più intricato, dal punto di vista dell’azione, che abbia fino ad ora composto per questa serie, per la scena in cui i MacKenzies subiscono l’attacco dei Grants. Percussioni martellanti battono fragorosamente scontrandosi con una cornamusa a tutto volume, ma la vera star qui è il violino scozzese, che letteralmente impazzisce. Le dita ardevano mentre questo assolo veniva eseguito. Non potevo credere alle mie orecchie, e il violino solista ha fornito tutta l’energia di cui la scena necessitava.
Il culmine musicale della puntata arriva verso la fine, mentre assistiamo alla scena in cui Frank e Claire corrono entrambi verso le pietre a Craigh Na Dun, sfrecciando l’uno verso l’altro separati dal tempo. Il tema qui è uno che spero sia stato abbastanza ovvio per i fan più perspicaci, il tema Druidico: è stato introdotto nell’episodio “Sassenach”, facendo la sua comparsa di maggior rilievo durante la sequenza della danza (anche se in realtà è stato introdotto prima nell’episodio, in modo sottile accompagnando la lettura del palmo di Claire da parte della signora Graham).
Usando il tema Druidico qui, la mia intenzione era quella di dare ai primi otto episodi di Outlander un arco musicale. Stiamo tornando al punto di partenza. Mentre loro cominciano a correre, un bodhrán e un violino solista introducono un ritmo trascinante d’ispirazione celtica. Poi, le Uilleann pipes sostengono la melodia. Infine, l’intera orchestra irrompe nel tema mentre la nebbia si dipana per rivelare Claire che percorre una collina verde. Devo ammettere, la colonna sonora in questo punto vola. La mia speranza è che la musica sia abbastanza epica da farti pensare, anche solo per un secondo fugace, che lei avrebbe potuto fare ritorno, dopotutto. Dopo l’enorme tempo che dedico per lavorare ad una serie televisiva, raramente sono travolto dalla commozione quando la guardo in onda. Ma, sentendo la mia orchestra raggiungere le note più alte mentre il dramma si svolge, ho pianto guardando questo episodio la scorsa notte.
Il mio momento preferito nella scena arriva quando Frank cede alla disperazione. China la testa e singhiozza, e l’orchestra d’archi scompare in un accordo leggero e sostenuto. Il clarinetto solista s’inserisce con il suo tema mentre urla il nome di Claire per tutta la valle. In qualche modo, lei lo sente e urla il suo nome. In quel momento scioccante quando Frank gira la testa, l’orchestra irrompe di nuovo. Le grancasse martellanti segnano il momento mentre gli archi salgono sempre più in alto, e a livello musicale ciò rappresenta la salita di Claire su per la collina. La loro suddivisione ritmica diventa sempre più veloce fino a quando si sente come se l’intera orchestra è fuori controllo, accelerando verso un improvviso taglio che gradualmente dissolve a nero.
Ahimè, Claire è catturata dalle giubbe rosse, a pochi centimetri dalle pietre. Da qui, la colonna sonora introduce una trama più cupa, sinistra che ci porterà alla fine della stagione. Corde basse scivolano verso il basso mentre lei viene condotta giù per la collina, l’opposto musicale della battuta ascendente quando loro salivano. Mentre è portata via, sentiamo i caratteristici tamburi da campo dell’esercito delle giubbe rosse.
Lo spunto finale nell’episodio sottolinea l’interrogatorio di Claire per mano di Black Jack Randall a Fort William. L’ultima volta che abbiamo visto questi due personaggi condividere una scena, avevo un intero episodio per costruire lentamente fino al culmine in cui lui l’ha aggredita. Qui, ho voluto riprendere da dove eravamo rimasti, e costruire in modo più aggressivo. La musica fa il suo ingresso quando Claire mette in piedi la sua sceneggiata sul “duca di Sandringham”, offrendo in un primo momento speranza, ma cedendo in seguito alla disperazione cupa quando Randall la supera in astuzia e le lega i polsi.
Per comporre la parte degli archi in questi minuti finali, mi sono lasciato influenzare più da The Walking Dead che da Outlander. Volevo rendere la scena quanto più possibile spaventosa e terrificante. Cluster d’archi dissonanti si mescolano e si scontrano con cluster acuti. Ho cercato di sottolineare la minaccia di Randall, e suggerire che Claire non ha alcuna speranza di salvezza.
Man mano che gli archi giungono al culmine stridente, la finestra si spalanca e appare Jamie. Qui riporto la mia strumentazione scozzese con una vendetta: violino trainante, cornamuse dirrompenti e feroci rullanti scozzesi. Questi strumenti imperversano fino ai crediti e chiudono la serie, con la promessa di una stagione intensa in arrivo, quando lo show ritornerà nel mese di aprile del prossimo anno [4 Aprile 2015, n.d.r.] per concludere la seconda metà della prima stagione.

Torna alla Guida Episodi

Share This
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *