OUTLANDER: Terry Dresbach e Jon Gary Steele parlano dei costumi e dei set della Stagione 3


jon gary steele terry dresbach outlander

Intervistati da Harper’s Bazaar, la Costume Designer Terry Dresbach e il Production Designer Jon Gary Steele (che, rispettivamente, hanno ottenuto una meritatissima nomination agli Emmy Awards 2016 grazie al loro straordinario lavoro per i costumi e i set della seconda stagione di Outlander), hanno parlato della prossima terza stagione (attualmente in corso di riprese in Scozia) dello show targato STARZ che si baserà su “Voyager” – il terzo libro che compone “La saga di Claire Randall” scritta da Diana Gabaldon – e delle sfide che dovranno affrontare per portare in vita il nuovo capitolo delle avventure di Jamie e Claire.

HB: Che cosa potete dirci della Stagione 3?

JGS: Beh è ambientata in America, in alcune delle isole Caraibiche e anche in Scozia – quest’ultimo è l’unico set dove si svolgeranno vicende legate a più di un periodo storico. Sarà presente per tutte e tre le stagioni, infatti è ancora operativo e lo è dagli inizi della produzione della serie. Non so se dovrei dirlo, ma stiamo costruendo un enorme appartamento tipico della città di Boston. Sono molto entusiasta per come abbiamo ricostruito l’aspetto di Boston. E anche la tipografia sarà spettacolare! Abbiamo due vere macchine da stampa realizzate da un uomo che si occupa di creare riproduzioni per i musei. Sto cercando di farla sembrare come una delle prime fabbriche, con un aspetto pre-industriale. Sarà fantastica. Ho girovagato per questo set proprio la scorsa settimana. E’ un set davvero grande. Ci saranno tante cose divertenti che faranno sii tutti continueranno a guardare lo show. Ha un aspetto completamente diverso.

Continua a leggere “OUTLANDER: Terry Dresbach e Jon Gary Steele parlano dei costumi e dei set della Stagione 3”


Terry Dresbach ed il modello Dior che ha aperto la strada ai costumi della Stagione 2


outlander season 2 dior

Quando la costume designer di “Outlander” Terry Dresbach ha iniziato la preparazione per la seconda stagione del drama STARZ caratterizzato dai viaggi nel tempo, ha dovuto affrontate una sfida veramente particolare: come vestire la protagonista dello show Claire Randall (interpretata da Caitriona Balfe) proveniente dagli anni ’40 per l’ambientazione Parigina del diciottesimo secolo, sulla quale sarà impostata gran parte della seconda stagione. Ovviamente conservando intatte le sensibilità più moderne che contraddistinguono l’eroina della storia.

“Claire proviene da un periodo molto specifico degli anni ’40, appena dopo la Seconda Guerra Mondiale, e come molte altre donne di quel tempo, indossa pantaloni, ha lavorato nell’esercito, ha fatto parte della prima generazione di donne impiegate come forza lavoro, era indipendente”, Dresbach ha detto a Vanity Fair Hollywood via telefono la scorsa settimana. “Quindi come fai a mantenere tutta la sua essenza, anche i movimenti fisici, mentre crei dei costumi che indosserà nella Parigi del diciottesimo secolo, un’epoca di abiti incredibilmente meticolosi e bellissimi?”

Dresbach trova la risposta che desiderava, ironicamente, viaggiando lei stessa (con sapiente lavoro di ricerca) indietro nel tempo fino agli anni ’40, dove ha cercato ispirazione. E’ stato in quel decennio che ha trovato la sua chiave – il designer Francese Christian Dior – e il suo collegamento alla Parigi del diciottesimo secolo.

“Non puoi andare negli anni ’40, uno dei periodi storici più famosi nel campo della moda, senza guardare al New Look di Christian Dior”, Dresbach ha detto delle iconiche e visionarie creazioni post-conflitto, che hanno contribuito a dare nuovo impulso all’alta moda e a rivoluzionare lo stile con orli più alti e colletti più bassi. Mentre era impegnata nelle sue ricerche, Dresbach si è resa conto che Dior ha creato il suo New Look nel 1946-1947, l’esatto periodo storico durante il quale Claire viaggia in “Outlander”, una straordinaria coincidenza che Dresbach ha sfruttato ampiamente.

Continua a leggere “Terry Dresbach ed il modello Dior che ha aperto la strada ai costumi della Stagione 2”


Mar 22, 2016 • Lilly • 0 Comments

“Tartan is The New Black” – Come OUTLANDER ha scatenato la mania per la Scozia


outlander jamie claire

Una delle maggiori sorprese emerse da “Outlander”, la serie TV di successo ambientata, tra tutti i posti possibili, nella Scozia Giacobita, è l’ascesa del tartan come una delle principali tendenze di moda dei giorni nostri.

Come indossato dall’attore Scozzese Sam Heughan, che interpreta il guerriero Highlander Jamie Fraser, il tessuto a scacchi è diventato chic, in un modo che si potrebbe semplificare con l’espressione “tutti-gli-occhi-puntati-su-di-me”.

Lo show ritorna sul piccolo schermo per la sua seconda stagione il 9 Aprile negli Stati Uniti e soltanto ad un giorno di distanza dalla messa in onda statunitense, il 10 Aprile per i Canadesi, e i fans hanno già scritto numerosissimi post dove descrivono in dettaglio la moda in arrivo.

Praticamente è dagli inizi del diciannovesimo secolo, quando Sir Walter Scott ha pubblicato la sua “trilogia scozzese”, con “Waverley universalmente considerato come il primo romanzo storico, che la fredda Scozia non è sembrata mai così “hot”.

Il Tartan, di recente, ha riscosso notevole successo sulle passerelle di New York, Parigi, Milano e Londra, dove il plaid è apparso praticamente su tutto, da seducenti abiti primaverili (Victoria Beckham), gonne a pieghe lunghe fino al ginocchio (Bottega Veneta), borse (Stella McCartney), gonne con spacchi laterali (Calvin Klein) e cappotti stile militare taglia extra-large in cashmere (Burberry).

Continua a leggere ““Tartan is The New Black” – Come OUTLANDER ha scatenato la mania per la Scozia”


Apr 17, 2015 • Lilly • 0 Comments

Terry Dresbach parla dei costumi spettacolari di Outlander


Jamie and Claire - Outlander

[Image Credit: Starz]

MEET THE COSTUME DESIGNER

I Fans di Outlander sanno che metà del divertimento nel vedere il dramma in costume è la moda, che aiuta a dettare il tono per la storia d’amore di Claire (Caitriona Balfe) e Jamie (Sam Heughan) che tramite i viaggi nel tempo spazia tra la Seconda Guerra Mondiale e la Scozia del 18° secolo.

“E’ il sogno di un costumista” dice la responsabile dei costumi dello show, Terry Dresbach. Parlando a EW dalla casa antica 700 anni nella campagna Scozzese che condivide con il marito, il produttore esecutivo di Outlander, Ronald D. Moore, Dresbach ha rivelato dettagli riguardo alla creazione d’alta sartoria in tipico stile Highland e anni ’40 per la serie tv Starz.

Continua a leggere “Terry Dresbach parla dei costumi spettacolari di Outlander”