Il CEO della Starz, Chris Albrecht, conferma “promettenti trattative” in corso per il futuro di Outlander


Chris Albrecht, CEO del network Starz, non ha dato una risposta definitiva riguardo al prossimo futuro di Outlander, ma ha sottolineato che sono in corso “trattative piuttosto produttive” riguardo la serie tv.

“Io non mi preoccuperei troppo a questo riguardo.” -Albrecht ha detto in merito al rinnovo di Outlander. “Abbiamo raggiunto legioni di fans di Outlander in tutto il mondo. Il nostro più grande problema è non uccidere Sam e Caitriona nel percorso. Sono entrambi fantastici e si meritvano tutti i riconoscimenti che hanno ricevuto.”

Come Entertainment Weekly sottolinea, la sfida più grande è adattare un libro a stagione. Forse sarebbe meglio dividerlo in due stagioni?

In attesa che arrivi il rinnovo almeno per la Stagione 5 (che comunque dovrebbe essere cosa quasi certa) vi ricordiamo che Domenica 14 gennaio la Starz manderà in onda una clip tratta dalla Stagione 4!

 


Gen 5, 2018 • Monyka • 0 Comments

Casting Stagione 4: l’attore inglese Colin McFarlane sarà Ulisse


L’attore inglese Colin McFarlane si unisce al cast della Stagione 4 di Outlander nel ruolo di Ulisse, maggiordomo della piantagione di River Run in Nord Carolina. Come i lettori della serie di Diana Gabaldon sanno, Ulisse è un uomo istruito, con una spiccata vena musicale, che è stato venduto come schiavo in giovane età e comprato da Hector Cameron, marito di Jocasta (che sarà interpretata da Maria Doyle Kennedy), diventandone fedele servitore.

La Stagione 4 si basa su Drums of Autumn, suddiviso in italiano nei volumi “Tamburi d’autunno” e “Passione oltre il tempo” e la messa in onda sul mercato americano è prevista, salvi cambiamenti, per settembre 2018.


Ascolti: L’episodio 6 si conferma il più visto della Stagione 3


Come molti si auguravano la puntata 3×06 “A. Malcolm”, che vede Jamie e Claire ritrovarsi dopo venti anni di separazione, è stata la più vista della Stagione 3 con 1milione e 720mila telespettatori alle ore 8pmed un rating nella fascia di età 18-49 che sale da 0.3 a 0.4! Complimenti ad Outlander!

NB: il dato non tiene conto delle repliche durante il weekend o di chi ha visto la puntata nella piattaforma streaming della Starz.


Ott 10, 2017 • Monyka • 0 Comments

I produttori di Outlander parlano della “scena della tipografia”, raccontata anche dal punto di vista di Jamie


Il produttore esecutivo della serie, Ron D. Moore, ha svelato a The Hollywood Reporter che il prossimo episodio di Outlander, che andrà in onda il 22 ottobre dopo una breve pausa e che durerà ben 75 minuti, ci riporterà leggermente indietro nel tempo per “cambiare la prospettiva” e raccontare il momento in cui quella porta si è aperta a fine puntata 3×05 dal punto di vista di Jamie.

 

“E’ stato qualcosa che mi è piaciuto mentre delineavamo la storia. Credo sia un fantastico escamotage per “uscire” dalla scena dello svenimento. Non c’è modo migliore. Da dove ripartire con il prossimo episodio? Non volevamo ripetere la stessa scenetta. Non volevamo riprendere in tempo reale e abbiamo fatto un piccolo reset”.

Moore “voleva sapere cosa stava succedendo nella giornata di Jamie” quindi la storia farà un passo indietro per poterlo raccontare.

“Mi piace l’idea di sapere qualcosa che il personaggio ancora non sa chesta per accadere, ma noi sì invece. [Jamie] vive ad Edimburgo ed ha una sua vita e chi sono le persone che fanno parte di questa vita? E’ un’atmosfera completamente diversa. Ho voluto assaporare e godermi davvero la tensione dell’attesa del suono della campanella alla porta e vedere quello che succede dal suo punto di vista.”

La produttrice Maril Davis sapeva che il momento in cui Jamie e Claire si rivedono per la prima volta dopo 20 anni era uno di quei momenti che doveva essere fatto bene.

“Sono più emozionata per il fatto che abbiamo scelto di fare qualcosa che molte persone non avrebbero fatto, ovvero trascorrere 40 minuti di puntata nello stesso set con due personaggi e vederli riconnettere. Molti farebbero forse 10 minuti e poi uscirebbero [dal set]. Stiamo seduti a lungo con loro [Jamie e Claire] ma per me si tratta di un lusso e di un viaggio. E’ una lettera d’amore ai fans, della serie, vediamo Jamie e Claire di nuovo insieme nella loro bolla prima che altri fattori interferiscano. Devono tornare al mondo reale quindi è davvero un lusso trascorrere del tempo con loro e credo che i fans apprezzeranno.”

Moore e tutto il team di Outlander saper che la famosa “scena della tipografia” è un momento iconico per i fans dei libri quindi si sono presi il loro tempo per fare tutto nel modo giusto.

“Gary Seele, il nostro production designer, ha trascorso molto tempo nel disegnare la Tipografia. E’ un set molto grande. Sapevamo quando fosse importante quindi ci siamo accertati che avesse tempo e spazio ed energia. Non seguiamo alla lettera, momento dopo momento, il libro, ma in pratica racconta lo stesso argomento con molto dialogo del libro e mette in scena quello che le persona volevano vedere di quel momento” – ha spiegato Ron Moore.

Caitriona Balfe fa i complimento allo sceneggiatore Matt Roberts per come ha gestito la scena. Continua a leggere “I produttori di Outlander parlano della “scena della tipografia”, raccontata anche dal punto di vista di Jamie”


Set 30, 2017 • Monyka • 0 Comments

Outlander 3: Sam Heughan parla della passionale reunion di Jamie & Claire


In occasione del lancio a New York della sua collezione uomo/donna per Barbour, Sam Heughan ha parlato con Tv Insider della tanto attesa reunin di Jamie e Claire (che oramao è vicina) e di lorp figlia Brianna.

“È bello essere di nuovo insieme. Spero le persone siano felici della reunion di Jamie e Claire. Ho visto [la reunion] l’altra sera, ancora non l’avevo vista e quindi l’ho fatto ed è passionale, emozionale e credo tutto quello che i fans vorrebbero.”

Sam ha anche ammeaso che, nonostante Jamie non incontri sua figlia Brianna questa stagione, Claire ne parla molto spesso.

“Jamie è semplicemente sopraffatto. Ascolta i racconti su sua figlia Brianna e questo è molto emozionante per lui. Immagino che incontrarla sarebbe davvero potente”.