Ott 22, 2013 • Francesca • 0 Comments

Le 11 Curiosità che dobbiamo sapere su Outlander secondo Yahoo


  1. Al Comic Con di New York 2013, Diana Gabaldon ha detto che lei ha scritto Outlander per imparare a scrivere un romanzo. Ha scelto la Scozia del XVII° secolo in seguito alla visione di una puntata di Dr Who.
  2. Al terzo giorno di scrittura ha dovuto aggiungere un sacco di uomini in “kilt”.
  3. Il super produttore Ronald D. Moore, oltre che occuparsi dell’adattamento di Outlander per la Starz sta supervisionando la produzione di Helix per SyFy.
  4. John Dahl che ha diretto episodi di Breaking Bad e di True Blood, sarà il regista dei primi due episodi di Outlander. Dahl e Moore hanno già lavorato assieme in Battlestar Galactica e Caprica.
  5. Moore ha detto che lui e il suo braccio destro Maril Davis sono volati in Arizona, per trascorrere un week end con la Gabaldon, “E’ stato importante per me. Volevo avere un buon rapporto con l’autrice” ha detto al CC di NY. “Io non voglio che sia uno di quegli show in cui si dice, ok abbiamo comperato i diritti e l’autore è la fuori da qualche parte”.
  6. Continua a leggere “Le 11 Curiosità che dobbiamo sapere su Outlander secondo Yahoo”


Jamie Fraser tra i 10 Uomini-Alfa della Letteratura


La scrittrice di romanzi rosa Jill Shalvis ha stilato per il sito “Huffington Post” la lista dei “10 Uomini-Alfa della Letteratura”.

Per chi non conoscesse tale terminologia,  l’uomo-alfa, o maschio dominante, deriva dal mondo animale, dove ad esempio, in un branco di lupi, l’alfa è quello in grado di dominare su tutti gli altri maschi del gruppo. Quindi, nel mondo degli umani, la trasposizione è immediata: l’uomo alfa sarà particolarmente virile, carismatico, affascinante, garantirà protezione e sicurezza, e una discendenza. Ardentemente anelato sia da femmine che da maschi non alfa, nella società non può che rappresentare il modello vincente.

In questa lista, che vanta al suo interno personaggi come Heathcliff – Wrath – Raphael (per citarne alcuni), il nostro guerriero scozzese dai capelli rossi Jamie Alexander Malcom Mackenzie Fraser si è classificato al #2 (battuto solo da Roarke, della saga “In Death” di JD Robb) con la seguente motivazione:

Jamie, dalla saga “Outlander” di Diana Gabaldon

Forte di mente e nel corpo, leale e probabilmente il maschio più testardo che sia mai esistito. Oh! E ha un accento. Vittoria!

Per la lista completa cliccate >>QUI<<

Siete d’accordo con la posizione di Jamie?


Ott 21, 2013 • Lilly • 0 Comments

Caitriona Balfe parla di sé e di “Outlander”


In un’intervista per il giornale irlandese “Independent“, la nostra bellissima Caitriona Balfe si racconta a 360°, parlando delle sue esperienze nel mondo della moda, del cinema e adesso del piccolo schermo grazie alla magica avventura che le si presenta interpretando il ruolo di Claire Randall nella serie tv della Starz “Outlander”.
Non mancano, tuttavia, alcuni accenni alla sua vita privata (se al momento sia single o fidanzata dovrete scoprirlo leggendo tutto l’articolo 😀 ) rivelati con un sorprendente senso dell’umorismo.

Quando Caitriona Balfe si trasferì a Parigi, aveva appena disfatto le valigie prima di aver ottenuto il suo primo lavoro sulla passerella per marchio di moda Kenzo.

La figlia di un sergente della polizia irlandese della divisione di Monaghan, da pochi giorni vent’enne, era un pesce fuor d’acqua, gettato a capofitto in un vortice di alta moda solo dopo pochi mesi essere stata scoperta da un talent scout mentre si trovava ad una raccolta di beneficenza al Swan Centre di Rathmines a Dublino.

“Kenzo stava festeggiando il proprio 30° anniversario e hanno organizzato questo grande, enorme show a Parigi invitando tutti i modelli che avevano sfilato per loro in tutti questi anni. Come mi sono trovata in quel mix, non lo saprò mai”, dice con una risata affascinante, che scandisce regolarmente la nostra chiacchierata.  Continua a leggere “Caitriona Balfe parla di sé e di “Outlander””


E’ possibile inserire la saga Outlander in un genere predefinito?


 

Questa è la domanda che mi sono posta questa mattina.
Appena alzata, come ogni mattina, ho aperto tutti i social per controllare se ci fossero news di rilievo, ed entrando su Twitter, mi sono trovata con gente arrabbiata con un certo Alex…..
Ovviamente, sono una donna, quindi la curiosità è stampata nel mio dna da generazioni, mi sono messa ad indagare risalendo a questo articolo QUI, e scoprendo che Alex, altri non era che il Primo Ministro Inglese, che ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Come Fan del genere  fantascienza, sono felice che Outlander sia stato portato in Scozia”

E ora tutto torna, la gente era infastidita e arrabbiata per la classificazione “errata” di Outlander come genere Fantascientifico!
A quel punto interviene Diana Gabaldon dicendo: QUI

“Finora ho visto i libri venduti come: Letteratura, Narrativa, romanzo storico, Storia (saggistica) (davvero), fantascienza, fantasy, gialli, Romantici, storia militare, Gay & Lesbian Fiction, e … horror. (Davvero! una volta ho battuto sia George RR Martin che Stephen King per un Premio Quill in “Science-fiction/fantasy/horror” – e nello stesso anno (e per lo stesso libro) ho vinto il Premio Internazionale per la Fiction Corine.)”

Continuando a leggere, notavo che gente classificava senza alcuna indecisione Outlander come Romance, ma il discorso di Diana proseguiva: Continua a leggere “E’ possibile inserire la saga Outlander in un genere predefinito?”


Ott 19, 2013 • Lilly • 0 Comments

Ron Moore intervistato da Vulture


Vulture in occasione del panel di “Outlander” al NYCC 2013 ha intervistato Ron Moore. Vediamo insieme cosa ha rivelato il creatore e produttore esecutivo della nuova serie tv Starz basata sui libri di Diana Gabaldon!

Stai indossando un kilt. Belle gambe!

[Ride] E’ preso in prestito. Ho chiesto a mia moglie [Terry Dresbach, co-costume designer della serie] “Puoi farmi un kilt? ” Lei mi risponde: “Puoi farmi un kilt? Ma lo sai quanto sia difficile fare un kilt?” Allora le ho detto: “Davvero? Non è come una gonna ornata?” Così ha iniziato a parlarmi di pieghe e tutto il resto, dicendomi “E’ proprio come comprare un vestito! ” [Ride]. Ma ho la sensazione che questa sarà una cosa che continuerà, quindi forse dovrei investire in un kilt.

Tua moglie è una grande fan di Outlander. Quanti problemi potresti avere se dovessi sbagliare qualcosa nella serie?

Un sacco! E lo vorrei sapere abbastanza in fretta. Mi ha già detto: “Non penso che avresti dovuto fare questo in quel modo”. Ed io lo capisco, ma c’è un motivo per cui lo stiamo facendo. Non potrà mai farmi dimenticare: “Non è questo il modo in cui dovrebbe essere!”. Mai.

Continua a leggere “Ron Moore intervistato da Vulture”