Outlander: SPOILERS sulla Premiere della Stagione 3

E’ stata una giornata piena di sorprese quella di Venerdì per i fans che hanno preso parte al San Diego Comic Con!

Durante il panel è stato annunciato che avrebbero mostrato in anteprima mondiale la prima puntata della Stagione 3, scritta dallo showrunner della serie Ron Moore ed intitolata “The Battle Joined” ed il web è andato in delirio!

L’episodio ha emozionato tutti i presenti in sala, perché descritto come “malinconico e sensibile” ma quel genere di tristezza che ti soddisfa e ti fa prendere i fazzoletti.

L’attesa fino al ritorno di Outlander il 10 Settembre su Starz (in Italia ancora non ci sono news a riguardo) è molto lunga ma se non potete resistere allora di seguito trovate un resoconto più o meno dettagliato su quello che ci attende della 3×01.

[Warning: SPOILERS A SEGUIRE. NON CONTINUATE SE NON VOLETE SAPERE]

L’episodio si apre con la Battaglia di Culloden e per 13 minuti circa siamo con Jamie, ferito e disteso con altri corpi di caduti sia Giubbe Rosse che Highlanders. Poche, se non del tutto assenti, parole vengono dette, ma la scena è dettata dal respiro (udibile) di Jamie, che perde e riacquista coscienza e con essa anche i ricordi della battaglia. Uno di questi è appunto lo scontro tanto atteso con Black Jack Randall, ma come ha detto Tobias Menzies si tratta di un momento “sorprendente e non quello che i fans si aspettano”, infatti non c’è praticamente dialogo fra i due mentre tutto intorno si vede fango, sangue, fumo e fuoco. Jamie viene soccorso dal campo di battaglia mentre tutto intorno inizia a nevicare e gli inglesi fanno il giro del campo per uccidere i sopravvissuti.

Jamie e Claire non hanno scene insieme nella premiere, salvo un “sogno o visione” [vedi foto dell’articolo]. Continueranno a non avere scene insieme per quasi metà stagione e Sam Heughan ha detto a questo riguardo che “i personaggi hanno le proprie vite e affrontano i vari stati delle emozioni, dal lutto all’accettazione di perdere qualcuno che amano. Sarebbe quasi capace di far svenire un uomo” [riferimento chiaro alla scena della tipografia dove Jamie sviene davvero xD].

Claire e Frank hanno iniziato la loro vita a Boston ma lei è evidentemente ancora legata al passato con Jamie. Non ci sono flashbacks per loro, è tutto in tempo reale, e vediamo le tensioni dell’iniziare una nuova vita insieme mentre Claire è incinta del figlio di Jamie. Anche mesi dopo il ritorno nel 20° secolo Claire e Frank non sono in sintonia e lei non vuole che lui la tocchi. Vediamo Claire incontrare un vicino/una vicina di casa che è armata di tutte le buone intenzioni e vediamo anche Claire incontrare un collega di Frank estremamente arrogante. Nonostante tutto, il mondo non è cambiato e non c’è ancora posto per una donna nel mondo medico, e Claire affronta i pregiudizi, anche di Frank, che preferirebbe lei stesse a casa a fare la cena [c’è una scena in cui Claire deve proprio fare questo]

L’episodio riesce a scavare e mettere in luce tutto il range di emozioni dei personaggi e questa è stata sempre una delle qualità principali della serie tv. La separazione di Jamie e Claire è avvertita in modo minimo – così come il legame a cui hanno dovuto mettere fine – ma la loro connessione la si avverte in ogni frame della puntata. Nonostante Frank e Claire siano nella stessa casa, la distanza fra loro è evidenziata anche dalle grandi abilità del cast. Claire è ancora in lutto per la perdita di Jamie ed è ancora alla ricerca del proprio posto nel mondo in cui è ritornata.

La “scena della cena” menzionata sopra è la goccia che fa traboccare il vaso e ne scaturisce una violenta lite fra Frank e Claire dove volano parole molto pesanti ma come spesso accade nei romance è il motore che poi li spinge a ritrovarsi. La puntata si conclude con la nascita di Brianna. In generale è stato considerato un episodio ben bilanciato, fra scene con Jamie e quelle con Claire, senza il prevalere delle une o delle altre.

Variety sottolinea la performance eccezionale di Sam Heughan, che riesce a rendere il lutto, il tormento fisco e dolore emozionale, con pochissime battute. Caitriona Balfe è altrettanto intensa, commovente e tosta.

Jamie e Claire rimangono due ribelli in due mondi diversi ma connessi emotivamente attraverso i secoli.

TEASER DI UN DIALOGO: “O mi spari o te ne vai.” seguito momenti dopo da “Voglio che mi spari”

FONTE: Variety | TvLine | Braindamaged

Commenta via Facebook

Commenti

2 thoughts on “Outlander: SPOILERS sulla Premiere della Stagione 3

  1. complimenti, gli attori sono fantatici, le scene ottime, peccato che nessuno si sia reso conto che la storia non regge assolutamente, i personaggi sono fasulli come una moneta da tre euro e la protagonista non è certo una donna che vorrei mai come compagna.
    punto primo, la storia, è mai possibile che la gente vada avanti e indietro nel tempo senza che i vari servizi segreti e intelligence non se ne accorgano (con le varie implicazioni che andare a spasso nel tempo potrebbe portare vedi vari omicidi per cambiare il corso della Storia ecc.). Per quanto riguarda i vari personaggi il discorso si fa rebbe troppo lungo, ma voglio esaminare un attimo il personaggio di Claire, fa una scenata terribile al marito che chiede spiegazioni sullo scozzesone cge punta la finestra della loro camera e dopo un mese e mezzo sposa un’altro ( a proposito, cosa impossibile perchè per il diritto canonico era obbligatorio mostrare il certificato di battesimo e di cresima per potersi sposare anche nel XVIII secoloe lei dove li trova ????). Niente in contrario che lei si innamori di un uomo che non è il marito, non sono bigotto, ma perchè lasciare il legittimo consorte a macerarsi nel dubbio sulla sorte della moglie, passare per cretino e per cornuto contento mentre lei si rigira fra le coperte con il manzo scozzese, fagli saper che sei felice dove sei e che si metta il cuore in pace, fa ancora una scenata tragica quando il marito, dopo averla ripresa in cinta di un altro, averle pagato l’università per farla diventare medico, e si sà quanto costa l’università in America, essersela tenuta accanto per 20 anni anche se lei pensava ad un altro, alla fine si è rotto i cabbasisi e dice di voler tornare in Inghilterra con la figlia (perchè a questo punto Brianna è figlia sua, i figli sono di chi li cresce lui è il padre, lo scozzesone è solo quello che ha ingravidato la mamma!!!)dove la ragazza può laurersi in una università prestigiosa ma lei rinfaccia al marito che la figlia è sua e lui non ha diritti.dopo la leticata Frank muore in un incidente e la nostra eroina che cosa fa? va in Scozia con la figlia , trova le prove che il suo manzo non è morto a Culloden e allora ” ciao figlia mia io ritorno da lui, tu arrangiati, non sei ancora maggiorenne ma non importa faimla brava, noi non ci vedremo mai più ( ah! cuore di mamma!).
    non vi sembra abbastanza!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *