Outlander 4: Una stagione “più sexy”, un nuovo cattivo ed i pericoli del Nuovo Mondo

La Stagione 4 è oramai alle porte. Outlander tornerà il 4 Novembre su STARZ (mentre da noi in Italia arriverà il 9 Novembre su Fox Life) e Sam Heughan e Caitriona Balfe, insieme al produttore esecutivo Matt Roberts, intervistati sul set della serie qualche mese fa quando ancora stavano girando in Scozia, ci raccontano cosa aspettarci dal Nuovo Mondo.

“Questa stagione ruota intorno a Jamie e Claire che trovano e si costruiscono una casa in America. Esploriamo la domesticità ma c’è anche il dramma – e passione – Non hanno ancora appeso le scarpe al chiodo!!” – ha rivelato Caitriona Balfe

Infatti l’aver raggiunto la mezza età ha solo rafforzato la loro relazione.

“Sarà ancora più sexy perché hanno già di 40 anni e c’è sempre passione. Hanno un grande amore, fiducia e comprensione. Fanno affidamento uno sull’altro. L’America è un posto pericoloso.” – ha detto Sam Heughan

Jamie, Claire, Marsali, Fergus e Ian jr, capiscono da subito quanto pericoloso sia il nuovo mondo.

“Iniziamo con il botto – un’impiccagione. E dopo incontriamo subito il nuovo cattivo della serie: Stephen Bonnet, un vero psicopatico.” – rivela il produttore esecutivo Matt Roberts

Bonnet, interpretato dall’attore Ed Speelers, è un degno erede di Black Jack Randall che ha terrorizzato i Frasers a lungo e che è morto nella Battaglia di Culloden. La prima azione sinistra che compie è in parte il motivo per cui il gruppo decide di restare nelle Colonie.

“Bonnet è anche peggio di Black Jack. Raggiunge gli stessi livelli oscuri di Randall e oltre, ma è anche affascinante. Quando lo incontrano riesce ad ingannarli tutti. E’ davvero un pessimo soggetto.” – afferma Sam Heughan

E come in ogni stagione, i produttori sentono la pressione riguardo ai momenti preferiti dei libri che i fans si aspettano di vedere rappresentati nella serie tv.

“Sappiamo che i fans non aspettano altro che la scena della “roccia scivolosa” quando è umido e Claire si sta facendo il bagno nel fiume, ma non possiamo farla esattamente come nel libro”. – spiega Matt Roberts

Per mantenere il senso di sorpresa, i momenti iconici sono presentati in modo nuovo e fresco e questo comprende anche l’incontro con una vera figura storica. Le avventure del clan Fraser in America presto vedono Claire, Jamie ed il giovane Ian in viaggio verso la piantagione di River Run, di proprietà della ricca zia di Jamie, Jocasta Cameron (interpretata da Maria Doyle Kennedy). Non si tratta di una visita di piacere ma dettata dalla tragedia e dalla paura. Il trio ha appena il tempo di rilassarsi che un altro conflitto ha luogo e questa volta è fra Claire e Zia Jocasta.

Il conflitto scaturisce dal disgusto di Claire per lo sfruttamento degli schiavi ed i produttori non si sono tirati indietro quando si tratta di raccontare questo vergognoso aspetto della storia americana.

“Essere complici della schiavitù è l’antitesi dei valori di Claire.” – spiega Caitriona Balfe, che aggiunge come Claire non se ne resterà a guardare. In fin dei conti stiamo parlando di una donna che è riuscita a far evadere Jamie da una prigione e che nel XX secondo è diventata amica dell’unica persona di colore presente nella scuola di medicina che frequentava. Claire e Jocasta si scontreranno e dopo un terribile incidente i Frasers andranno per la loro strada.

Ed è questo punto della storia che Jamie incontra la figura storica del governatore inglese del North Carolina, William Tyron (interpretato da Tim Downie).

“Jamie sta stringendo un patto con il diavolo.” – aggiunge Sam Heughan – riguardo la scena che vede Tyron concedere ai nuovi arrivati 10,000 acri di terra con la promessa che questi dovranno essere occupati da coloni leali nei confronti dell’impero inglese, – “Il contratto probabilmente si ritorcerà contro Jamie”

Radio Times

Commenta via Facebook

Commenti

2 thoughts on “Outlander 4: Una stagione “più sexy”, un nuovo cattivo ed i pericoli del Nuovo Mondo

  1. La 4° stagione promette di essere ancora meglio della terza….non vedo l’ora che inizi – conto alla rovescia: -9. 🙂 🙂

  2. A me è piaciuta!!! Ci si discosta un po’ dai libri ma…lo vedo più come un pregio che un difetto. Il “nuovo cattivo” è veramente peggiore di Jack Randall perchè è imprevedibile con quella “faccia da schiaffi” e l’aria melliflua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *