I pensieri di Diana Gabaldon sulla serie tv “Outlander”

Il giorno seguente all’annuncio del via libera da parte della Starz ad una serie tv basata sui libri della sua saga bestseller “Outlander”, Diana Gabaldon ha postato direttamente sul suo profilo Facebook i suoi pensieri e alcune precisazioni in merito.

Diana Gabaldon

Di seguito la traduzione intera del suo post:

OK, una piccola correzione: le persone della produzione mi dicono che i 16 episodi sono per tutta la prima stagione (e se tutto andrà bene… potrebbero ottenere una seconda stagione. E’ così che funziona la tv, no?) <smile>

Grazie mille per la vostra gioia e il vostro entusiasmo! Sono sicura che con il vostro supporto, lo show farà bene.

Per quanto riguarda i commenti “Oh, loro lo ROVINERANNO / Oh, non posso sopportare l’idea di guardarlo / Oh, sarà un lavoro da quattro soldi / Oh, sono sicuro che rovineranno i personaggi / distruggeranno la trama, ecc. ecc”… ragazzi anche voi siete ovviamente benvenuti a dare le vostre opinioni – ma sentitevi liberi di frenare il vostro entusiasmo in qualsiasi momento. <colpo di tosse>

NON sto scrivendo lo show. NON farò i CASTING per questo show. Non ho CONTROLLO su questa serie. (Ne ho accesso e le persone che lavorano alla produzione sono molto gentili nel chiedere la mia opinione su vari aspetti. Ciò non significa che abbiano l’obbligo legale di accettarla. <espressione sarcastica>)

Sapete perché no? Perché non voglio. Sono una scrittrice di romanzi, non una sceneggiatrice. Sono per natura una scrittrice solitaria – non ho neppure assistenti di ricerca; i miei libri sono solo miei. La sceneggiatura, al contrario, è un business fortemente collaborativo.

Gli scripts passano attraverso decine (letteralmente) di iterazioni, vengono lavorati da un certo numero di persone – poi rilavorati da altre, più e più volte. Un nuovo regista (per uno show o per un episodio) può insistere su una nuova direzione o modifiche; un attore influente può chiedere dei cambiamenti. Molteplici scrittori significa costante – ed intendo costante – collaborazione.

Non sono una che lavora bene in squadra. (Chiedete a chiunque) E ho libri da scrivere. Dovessi essere coinvolta in una serie TV oltre la semplice consultazione, mi risucchierebbe l’anima, consumerei la mia vita, impedendomi di scrivere un altro libro, e sarebbe in generale una PESSIMA idea. Non ho intenzione di farlo.

Probabilmente non ne sarei all’altezza, mentre ho un bel po’ di fiducia nelle persone di grande esperienza e talento che lo stanno facendo. Ho visto lo script del pilot e ho pensato che fosse un adattamento incredibilmente ottimo (in netto contrasto con le varie sceneggiature di film che ho visto nel corso degli anni <rabbrividisco>).

Quindi… rilassatevi. Incrociate le dita, sperate per il meglio, e se non sopportate l’idea di guardare la serie, aspettate e leggete le recensioni, e se sembra OK, potete acquistare il DVD.

Commenta via Facebook

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *